Laporta: "Farò di tutto perché Messi resti al Barcellona". VIDEO

esclusiva

Il candidato alla presidenza del club in esclusiva a Sky Sport: "Messi va valorizzato con l'affetto che merita e con un'offerta economica all'altezza ma lui non lo fa per i soldi: serve una proposta sportiva vincente, Leo vuole vincere ancora con il Barcellona. Suo contratto incide su debiti club? Il costo di Messi si aggira intorno all'8% del totale ma lui genera il 30% delle entrate"

BARCELLONA-PSG 1-4, GOL E HIGHLIGHTS: VIDEO

"Farò tutto il possibile per trattenere Messi a Barcellona". Parola di Joan Laporta, ex presidente blaugrana e di nuovo candidato in vista delle prossime elezioni, che in esclusiva ai microfoni di Sky Sport parla del futuro del numero 10 argentino. Il contratto di Messi va in scadenza a giugno del 2021 e non è un mistero il fatto che il Psg (vittorioso per 4-1 martedì sera proprio al Camp Nou nell'andata degli ottavi di finale di Champions League) stia cercando da settimane di convincere la stella argentina a trasferirsi in Francia a fine stagione. 

"Messi vuole vincere ancora con il Barcellona"

"Sono in molti a volerlo - ammette Laporta - per far sì che Messi resti a Barcellona servirà un'offerta importante". Il denaro non sarà però una componente fondamentale: "Messi va valorizzato con l'affetto che merita e con una proposta economica all'altezza ma lui non lo fa per i soldi - sottolinea Laporta - lo conosco bene, ho un bel rapporto personale con lui. Non è uno che è qui per i soldi. Sicuramente servirà un'offerta sportiva competitiva perché lui è un vincente, vuole vincere ancora con il Barcellona".

"Debiti del club? Messi genera più entrate che uscite"

leggi anche

Tifosi Barça vs Al-Khelaifi: "Lascia stare Messi"

L'ultimo contratto siglato da Messi con il Barcellona, risalente al 2017 e dalla durata quadriennale, consisteva in un accordo da quasi 139 milioni lordi a stagione (circa 70 netti) i cui dettagli sono stati pubblicati in esclusiva dal quotidiano spagnolo El Mundo. Secondo Laporta, i debiti del club non sono però legati a queste cifre. Anzi. "Il costo di Messi si aggira intorno all'8 % del totale ma lui genera il 30% delle entrate del club. Leo è molto redditizio per il Barcellona - spiega a Sky Sport - il ritorno che Leo genera per le casse societarie è molto importante. Porta più entrate che uscite". Prima dell'aspetto economico, però, viene quello sportivo: "I soldi non garantiscono i titoli e lui preferisce i titoli ai soldi" assicura Laporta. Messi si convince anche "dandogli affetto - le sue parole - è molto importante. La storia d'amore tra Messi e il Barcellona è una delle più belle nella storia del calcio. Non ha prezzo chiedere a un bambino o a una bambina:  chi è il giocatore più forte al mondo? E sentirsi rispondere Messi, è la loro reazione immediata".