Lazio-Bayern Monaco, Inzaghi: "Altre volte eravamo sfavoriti ma ce la siamo giocata"

LAZIO

L'allenatore biancoceleste alla vigilia della gara d'andata col Bayern Monaco: "Questa sfida è il coronamento di 5 anni bellissimi, affrontiamo una squadra ingiocabile ma altre volte eravamo sfavoriti e abbiamo fatto bene. Giocheremo con spensieratezza e umiltà, provando a tenere aperto il discorso qualificazione in vista del ritorno. Immobile-Lewandowski? Grande sfida tra i due attaccanti più forti in circolazione"

LAZIO-BAYERN LIVE

Dopo aver superato la fase a gironi, la Lazio torna a giocare un ottavo di finale di Champions League a 20 anni di distanza dall'ultima volta. Il sorteggio ha riservato ai biancocelesti l'avversario peggiore, il Bayern Monaco campione d'Europa e del mondo in carica. Una sfida difficile e prestigiosa, che vivrà il primo atto allo stadio Olimpico. L'ha presentata così Simone Inzaghi: "Questa partita è il coronamento di 5 anni di lavoro insieme a un gruppo meraviglioso – le dichiarazioni dell'allenatore biancoceleste – Il Bayern è campione del mondo, nelle ultime due di campionato ha raccolto solo un punto ma prima aveva vinto 5 gare consecutive. È normale che noi vogliamo fare una partita che ci consenta di restare aggrappati alla qualificazione in tutte le maniere. Affrontiamo una squadra quasi ingiocabile, ma altre volte eravamo sfavoriti ma ce la siamo giocata. Abbiamo fatto i quarti di finale di Europa League e tante finali in questi anni, quindi delle partite importanti: sappiamo che questa sfida si gioca in 180 minuti e non in 90 come le altre".

"Affrontiamo il Bayern con spensieratezza e umiltà"

leggi anche

Lazio-Bayern Monaco, la designazione arbitrale

Il Bayern Monaco ha un po' frenato nelle ultime settimana, ma resta un avversario fortissimo: "Più che sui punti deboli loro, sto lavorando sui punti di forza della Lazio – prosegue Inzaghi - Sappiamo da diverso tempo che dovremo affrontare questa partita, una settimana fa la nostra concentrazione era sulla Sampdoria ma da ieri siamo concentrati fortemente sul Bayern. È una ciliegina sulla torta che ci siamo meritati, dovremo affrontare questa gara con spensieratezza e umiltà. Dovremo essere bravi a capire i momenti della partita. In alcuni saremo più spregiudicati, in altri il Bayern ci costringerà a difendere più bassi. Dobbiamo mantenere le nostre certezze, consapevoli che affrontiamo i campioni del mondo e d'Europa ma che abbiamo già disputato gare di questo livello. È la squadra che avremmo voluto evitare, ma ci è capitata. Però abbiamo fatto tanti sacrifici per giocare una partita del genere, quindi daremo il massimo".

"Immobile e Lewandowski gli attaccanti più forti"

Ci sarà anche il duello Immobile-Lewandowski: "In questo momento sono i due più forti in circolazione. Ciro ha vinto la Scarpa d'Oro, per tutti noi è stato motivo di grande orgoglio. Lewandowski avrebbe sicuramente vinto il Pallone d'Oro. Lazio-Bayern sarà una grande partita, condita da una bella sfida tra due attaccanti fortissimi".

Immobile: "Lewa tra i più forti, ma Acerbi sa come fermarlo"

leggi anche

Lazio-Bayern Monaco, tutto quello che c'è da sapere

Queste, invece, le parole di Ciro Immobile, che parte dal duello con Roberto Lewandowski: "Ho un enorme rispetto per campioni come lui e Ronaldo, avere il mio nome vicino al loro e averli superati entrambi lo scorso anno è stato un orgoglio pazzesco, mi sento ripagato dei tanti sacrifici fatti in carriera. Consigli ad Acerbi? Nessuno, 'il leone' è uno dei difensori più forti in questo momento e lo ha già fermato con la Nazionale contro la Polonia”. Rivincita contro i tedeschi che lo criticarono ai tempi del Borussia? Immobile non ci pensa: “Voglio solo fare il bene della Lazio e dei nostri tifosi. Sono emozionato per questa partita, ma anche un po' triste perché non ci sarà il pubblico, so quanto tutti i laziali avrebbero voluto assistere a questa sfida". Infine, l'attesa per la Scarpa d'Oro: "Non mi è ancora stata consegnata, l'aspetto. È stata sudata, non smetterò mai di ringraziare Inzaghi, il suo staff e i miei compagni. È stata una cavalcata incredibile, rimarrà nella storia anche per le tante difficoltà affrontate".

Arriva sempre primo

Ricevi live da SkySport le breaking news sui principali eventi sportivi. Per accettare le notifiche devi dare il consenso nel successivo popup.

Ricevi le notifiche