Milan-Arsenal, le probabili formazioni: Cutrone confermato al centro dell'attacco

Europa League
L'attaccante del Milan Cutrone, foto Getty

Gattuso conferma il 4-3-3 per la sfida di San Siro contro l'Arsenal, con Cutrone al centro dell'attacco supportato da Suso e Calhanoglu. Biglia in regia, in difesa Calabria e Rodriguez sulle fasce con Bonucci e Romagnoli centrali

CLICCA QUI PER SEGUIRE MILAN-ARSENAL LIVE

GATTUSO, IL BILANCIO CONTRO LE INGLESI

PROBABILI FORMAZIONI

Milan (4-3-3): G. Donnarumma; Calabria, Bonucci, Romagnoli, Rodriguez; Kessie, Biglia, Bonaventura; Suso, Cutrone, Calhanoglu.
All. Gattuso

Arsenal (4-3-3): Ospina; Chambers, Koscielny, Mustafi, Kolasinac; Ramsey, Xhaka, Wilshere; Mkhitaryan, Welbeck, Ozil.
All. Wenger

Adrenalina che sale, tensione palpabile. San Siro si prepara ad un’altra notte europea, questa volta più affascinante e coinvolgente. Il Milan affronta l’Arsenal nell’andata degli ottavi di Europa League, un match che profuma di Champions e che mette in palio un pass per i quarti, obiettivo dichiarato di Gattuso e Wenger. Riflettori puntati su di loro, su due allenatori così diversi ma anche così simili, che sul prato del Meazza proveranno a far valere la propria identità di gioco. Un’identità che Gattuso sembra ormai aver definitivamente trovato, affidandosi ormai ai suoi titolarissimi che tante soddisfazioni gli hanno regalato nelle ultime settimane. Confermato il 4-3-3 con Donnarumma in porta e la linea difensiva formata da Calabria, Bonucci, Romagnoli e Ricardo Rodriguez. Solito centrocampo a tre con Kessié e Bonaventura ad agire ai lati di Biglia. Cutrone infine si prenderà il centro dell’attacco, con Suso e Calhanoglu ad agire sulle fasce. 

Gattuso: "Saremo compatti"

L’allenatore del Milan ha analizzato oggi in conferenza stampa la gara contro l’Arsenal, puntando sulle caratteristiche dei propri giocatori: “Dobbiamo viverla con grande entusiasmo, era da un po’ che non c'era una notte come quella di domani. Tanti, a parte Bonucci e Biglia, non avevano molta esperienza in Europa e ci confrontiamo contro una grande squadra. Sono in difficoltà ma hanno tanti campioni, dobbiamo essere umili e rispettare l’avversario. Noi pensiamo prima alla partita in casa, poi guarderemo a Londra, fanno un po’ di fatica dietro ma creano tanto avanti e creano superiorità numerica in mezzo al campo. Noi risponderemo con la compattezza. La mia preoccupazione è come non far segnare l'Arsenal. A letto sogno Ozil e Wenger, non il mio passato. Oggi è diverso, non si può paragonare. Le partite sono molto più aperte in Europa, mentre in Italia sono più tattiche. Dobbiamo fare attenzione alle qualità dell'Arsenal. Dovremo abbinare qualità e quantità e sono sicuro che in questo faremo bene. Ho la fortuna di lavorare con un gruppo umile e rispettoso, non mollano nulla. Se siamo qui e qualcuno è migliorato, è merito loro che hanno saputo ascoltare e seguirci. Spero di rimanere qui, ma le scelte le fanno Fassone e Mirabelli, io voglio far migliorare questa squadra perché per me è un orgoglio immenso poter lavorare qui dove ho giocato tanto tempo".

Arriva sempre primo

Ricevi live da SkySport le breaking news sui principali eventi sportivi. Per accettare le notifiche devi dare il consenso nel successivo popup.

Ricevi le notifiche

Le news della tua squadra del cuore sempre in homepage

Accedi con il tuo Sky ID o registrati in pochi istanti per personalizzare la tua homepage di Sky Sport