Lazio, Inzaghi: "Avremmo meritato il pareggio. Spero di recuperare gli infortunati"

Europa League

L'allenatore biancoceleste dopo la sconfitta dell'Olimpico contro il Siviglia: "Nel primo tempo abbiamo preso un gol evitabile, poi siamo stati più attenti e abbiamo tenuto la partita in vita. Immobile e Milinkovic-Savic possono rientrare domenica in campionato”

SERIE A, TUTTE LE NEWS LIVE

EUROPA LEAGUE, IL RACCONTO DI LAZIO-SIVIGLIA 0-1

LAZIO, RECORD DI SFORTUNA: LUIS ALBERTO, PAROLO E BASTOS KO IN UN'ORA

LAZIO-SIVIGLIA, L'ANALISI DEL KO DI EUROPA LEAGUE

In casa Lazio sono stati l'allenatore Simone Inzaghi e il trequartista Joaquin Correa a commentare  la sconfitta casalinga col Siviglia nell'andata dei sedicesimi di finale di Europa League. Lo 0-1 dell'Olimpico, firmato da Ben Yedder a metà del primo tempo, costringerà i biancocelesti a una rimonta nella partita di ritorno, in programma il 20 febbraio al Ramón Sánchez Pizjuán.

Inzaghi: “Preso un gol evitabile, il pareggio sarebbe stato più giusto”

Nelle parole dell'allenatore biancoceleste prevale il rammarico per il risultato: “Abbiamo giocato alla pari, lo dicono i numeri. Nel primo tempo abbiamo preso un gol evitabile per poi costruire due occasioni con Marusic e Correa. Nella ripresa ho visto ancora equilibrio, Strakosha non ha fatto parate. Sorpresi dall'atteggiamento del Siviglia? Assolutamente no – il commento di Inzaghi a Sky Sport - sapevamo di affrontare una squadra forte, che sfrutta bene le ripartenze. Il pareggio sarebbe stato il risultato più giusto, loro sono stati bravi ad approfittare dei nostri errori mentre noi non abbiamo avuto la giusta cattiveria. Sapevamo che il Siviglia è una squadra esperta, che tiene la linea a 5 molto schiacciata, poi hanno calciatori forti come Banega e Vazquez, che hanno la qualità per azionare le ripartenze. Nel secondo tempo siamo stati più attenti rispetto al primo, abbiamo tenuto la partita in vita”.

In vista della partita di ritorno, in calendario giovedì prossimo, l'allenatore della Lazio confida nel recupero di alcuni infortunati: “Ora speriamo di recuperare alcuni uomini, perché siamo in emergenza – le sue parole - Immobile può rientrare domenica contro il Genoa, sta meglio, così come Milinkovic-Savic e le prossime 48 ore saranno importanti per recuperarli. Parolo ha avuto una distorsione alla caviglia, Bastos ha avuto un problema all'adduttore e Luis Alberto ha riaccusato il solito fastidio alla coscia. Andrà valutato anche Berisha, che ha avuto un problema durante la rifinitura”.

Correa: “Poco concreti in fase offensiva”

Correa individua la maggiore pecca della Lazio: “Ci è mancata concretezza davanti, ho avuto un’occasione io, una Marusic e un’altra anche Lucas Leiva nel secondo tempo. Loro hanno trovato quel gol e poi è stato difficile, loro hanno un buon palleggio e lo abbiamo visto anche oggi. Loro hanno cambiato il modo di giocare perché sapevano che noi andavamo subito a cercare il gol, si sono messi dietro e sono ripartiti come in occasione del vantaggio. Abbiamo preparato la partita in maniera diversa, questo è il calcio ma siamo ancora vivi e possiamo fargli del male”. La ricetta per la trasferta in Spagna è servita: “Dobbiamo pressarli dall’inizio e fare subito il gol per metterli in confusione – spiega Correa, al Siviglia dal 2016 alla scorsa estate - sarà tosta per noi ma se facciamo un gol poi diventerà dura per noi. Abbiamo delle armi per far male”.

I più letti