Chelsea, Sarri: "Eviterei fortemente di giocare a Napoli. Emozione troppo forte"

Europa League

L’allenatore dei Blues, soddisfatto dopo la vittoria sul campo del Malmö, ha parlato a Sky Sport di un eventuale scontro contro la sua ex squadra: “Lo vorrei fortemente evitare – ha ammesso – l’emozione sarebbe così forte da non permettermi di seguire la partita con tranquillità. Sarei contento solo se le due squadre si affrontassero in finale”

EL, I RISULTATI: SI RIALZA IL CHELSEA

SARRI, LA DEDICA SPECIALE: "FORZA NAPOLI SEMPRE"

IL MEGLIO E IL PEGGIO DELL'EUROPA LEAGUE

E’ tornato a vincere il Chelsea. Dopo il 6-0 subito dal City, la squadra di Sarri rialza la testa in Europa League. Lo fa espugnando il campo del Malmö per 2-1, un risultato che permette di vedere da più vicino il traguardo degli ottavi di finale. Può sorridere, dunque, l’ex allenatore del Napoli. Non sono stati giorni particolarmente facili per lui, anzi. Ma le reti di Barkley (30’) e di Giroud (59’) gli hanno fatto passare una notte tranquilla: “In questo periodo non è che la squadra si sia spenta completamente – ha spiegato nel post gara ai microfoni di Sky Sport - è in un momento in cui non riesce a dare continuità alle prestazioni soprattutto sotto il punto di vista mentale. Non riesce a conservare lo stesso livello di concentrazione per tutti i 90’. Ma il primo anno in Inghilterra è successo un po' a tutti gli allenatori, sono fiducioso nel fatto che questa situazione possa risolversi in maniera ottimale. In fin dei conti siamo gli unici insieme al City ad essere ancora in lotta su quattro fronti, quindi vuol dire che qualcosa di buono lo stiamo facendo”. Poi il discorso si sposta sul futuro in Europa League. Il Chelsea, probabilmente, passerà il turno, così come il Napoli: “Io eviterei di giocare con il Napoli se posso, per me sarebbe un'emozione troppo forte per seguire la partita con grande tranquillità – ha ribadito Sarri – sarebbe decisamente meglio che le due squadre si affrontassero in una finale, così sarei contento per entrambe. In quel caso sì, mi farebbe piacere un Napoli-Chelsea”.

La crisi del Chelsea

Intanto, però, c’è un Malmö da battere ancora e da eliminare. Inoltre c’è da rituffarsi il prima possibile sulla Premier, perché il quarto post è volato via e adesso appartiene allo United. Le due squadre sono a pari punti a quota 50, si affronteranno lunedì 18 febbraio in FA Cup e avranno lo scontro diretto in Premier a tre giornate dalla fine. Prima, però, ci saranno altri ostacoli. E se da una parte il percorso in Europa League fin qui è stato perfetto (sei vittorie e un pareggio) dall’altra in campionato sono arrivate tre sconfitte nelle ultime quattro giornate, tutte in trasferta e con la bellezza di 12 gol subiti. Il prossimo avversario sarà il Brighton quattordicesimo in classifica, che arriverà a Stamford Bridge senza troppe pretese. La migliore occasione per ripartire.
 

Arriva sempre primo

Ricevi live da SkySport le breaking news sui principali eventi sportivi. Per accettare le notifiche devi dare il consenso nel successivo popup.

Ricevi le notifiche