Chelsea, Pedro re delle finali: record storico, vinto tutto dall'Europa League al Mondiale

Europa League

A segno nella finale di Baku vinta contro l'Arsenal, l'attaccante del Chelsea ha conquistato l'ultimo trofeo che mancava alla sua collezione tra club e Nazionale spagnola. Non manca davvero nulla in bacheca per Pedro, 5° giocatore nella storia in gol nell'ultimo atto della Champions e dell'Europa League

CHELSEA-ARSENAL 4-1: GOL E HIGHLIGHTS

PEDRO: "SPERO CHE SARRI RESTI AL CHELSEA". VIDEO

HIGUAIN, PACE FATTA CON LUIZ. E CHE PAZZA STAGIONE

Si legge Pedro Rodríguez Ledesma, tuttavia potete chiamarlo record-man assoluto. Parliamo proprio di Pedro (o Pedrito), attaccante 31enne del Chelsea reduce dal trionfo di Baku contro l’Arsenal: festa dei Blues nonché ennesimo successo memorabile per l’ex Barça che, nella propria personalissima collezione, aggiunge pure il trofeo dell’Europa League. Nient’altro che l’ultimo titolo mancante alla bacheca dove non manca veramente nulla dalle vittorie coi club ai traguardi con la Nazionale. In rigoroso ordine cronologico, infatti, Pedro ha conquistato tre volte la Champions (2009, 2011, 2015) e altrettante volte la Supercoppa Uefa (2009, 2011, 2015) con il Barcellona, risultati preceduti in due occasioni dal Mondiale per club (2009 e 2011) con i blaugrana fino alla recentissima consacrazione in Europa League agli ordini di Maurizio Sarri. Trofei a non finire con le squadre di club e naturalmente con la Spagna, d’altronde lui faceva parte della spedizione vincente della Roja al Mondiale sudafricano (2010) e al successivo Europeo in Polonia-Ucraina.

Nessuno come Pedro: ha vinto tutto in carriera

Un primato invidiabile per la punta canaria, l’uomo delle finali che puntualmente ha lasciato il segno negli appuntamenti decisivi come accaduto a Baku: se in materia di trofei non conosce rivali, Pedro è piuttosto in ottima compagnia tra i goleador nelle finalissime di Champions/Coppa dei Campioni ed Europa League/Coppa Uefa. Oltre a lui, infatti, gli unici giocatori a lasciare il segno nell’ultimo atto delle due competizioni sono stati Allan Simonsen, Dmitri Alenichev, Hernan Crespo e Steven Gerrard. Il 28 maggio 2011, a Wembley, sbloccò il match in Champions vinto 3-1 dal Barcellona contro il Manchester United. Si è appena ripetuto ai danni di un altro club inglese scrivendo una storia davvero unica.

Hai già aggiunto Sky Sport ai tuoi contatti Whatsapp?

I più letti