Celtic-Lazio, Inzaghi: "Risultato duro da digerire. Ma giocando così passeremo il turno"

Europa League
©Getty

L'allenatore biancoceleste non si abbatte nonostante il ko: "Peccato, meritavamo un risultato diverso. Ma giocando così passeremo il turno". Poi sul momento complicato: "Dobbiamo fare di più. La strada è in salita, però è ncora tutto aperto".

Dopo la Roma, anche la Lazio deve rinviare l'appuntamento con la vittoria, che manca dallo scorso 3 ottobre (2-1 al Rennes). I biancocelesti escono sconfitti dal Celtic Park, dove gli scozzesi esultano all'ultimo respiro grazie alla rete all'89' di Christopher Jullien (2-1 il risultato finale). Peccato, perché la prestazione era stata positiva e i ragazzi di Simone Inzaghi avrebbero meritato un risultato diverso: "Ma questo è il brutto del calcio - ha spiegato l'allenatore nel post gara a Sky Sport -  abbiamo fatto una grande prestazione contro una squadra di valore. Una sconfitta del genere è dura da digerire, ma dobbiamo andare avanti. Giocando così, di partite ne perderemo poche. Ai ragazzi non ho nulla da rimproverare". L'unico rammarico, oltre al risultato ovviamente, è legato al secondo gol incassato, nato da un errore individuale: "Non bisogna perdere una marcatura, ma purtroppo è successo. Mi dispiace perché i ragazzi avrebbero meritato altro". Adesso occorre anche analizzare attentamente la classifica del Gruppo E, dove il cammino della Lazio si complica. La squadra di Inzaghi resta al terzo posto con 3 punti, alle spalle della capolista Celtic (a 7 dopo due vittorie e un pareggio) e della sorpresa Cluj, a quota 6 grazie al successo sul Rennes: "Mancano ancora tre partite - ha continuato Inzaghi - giocando così passeremo il turno".

Fattore campo

Al giro di boa servirà un'altra Lazio. Ogni passo falso, a questo punto, potrebbe costare molto caro ai ragazzi di Inzaghi, che scenderanno nuovamente in campo in Europa League il prossimo 7 novembre. Dall'altra parte ci sarà sempre il Celtic, ma questa volta si giocherà in Italia: "Abbiamo il fattore campo su cui puntare - le parole di Inzaghi - due gare all'Olimpico da vincere e una terza da giocare alla grande a Rennes. Meritavamo altro, dobbiamo fare ancora di più perché così evidentemente non basta. I ragazzi devono credere in quello che facciamo, dal momento che giocando così andremo lontano. Peccato, perché in una grandissima cornice sarebbe stato bello ottenere un risultato diverso. Dobbiamo rimboccarci le maniche. La strada è in salita ma è ancora tutto aperto".

I più letti