Coronavirus, la Roma scrive all'UEFA: "Sospendete tutte le competizioni"

Europa League

La Roma ha inviato una lettera a Nyon, invitando l'UEFA a una presa di coscienza e di procedere alla sospensione di tutte le competizioni, Champions ed Europa League comprese

CORONAVIRUS, TUTTI GLI AGGIORNAMENTI

"Sospendete tutto immediatamente". E' questa la richiesta fatta pervenire oggi dalla Roma alla Uefa attraverso una lettera firmata dalla società giallorossa dopo giorni di fitto dialogo con la massima istituzione del calcio europeo. La società di Pallotta sarebbe dovuta scendere in campo questa sera a Siviglia per l'andata degli ottavi di finale di Europa League, ma dopo la chiusura dei voli dall'Italia alla Spagna a causa dell'emergenza coronavirus si è vista sospendere la sfida, rinviata a data da destinarsi - in attesa di capire le conseguenze di quella che è stata definita una pandemia dall'Oms - al pari della sfida tra Inter e Gefate, che si è categoricamente rifiutato di venire in Italia per giocare contro i nerazzurri.

 

Nelle ore successive al rinvio delle partite la stessa Uefa aveva ipotizzato una soluzione sfida secca a campo neutro, subito respinta dal club giallorosso, ma con l'evoluzione della situazione e la positività di Rugani prima e di un giocatore della squadra di basket del Real Madrid (che condivide lo stesso centro di allenamento delle merengues dirette da Zidane) e il conseguente rinvio delle sfide di Champions tra Real e City e tra Juve e Lione la situazione è oggettivamente cambiata e impone nuove e veloci decisioni. Cosa che la Uefa sembra volersi riservare di fare solo martedì prossimo, il 17 marzo (anche se da quanto sappiamo una decisione potrebbe essere presa prima), data nella quale ha convocato una video conferenza con i rappresentanti delle principali federazioni europee. Troppo tardi per la Roma, che ha voluto chiaramente far sapere la sua opinione chiedendo alla Federazione europea di sospendere immediatamente tutte le partite di Champions ed Europa League. Una decisione che oggettivamente non si può più rinviare. Al contrario delle partite, ovviamente.

Roma, 100 mila euro per lo Spallanzani

A dimostrazione della sensibilità per il tema da parte della società giallorossa è arrivata anche la donazione di 50 mila euro da parte del presidente della Roma, James Pallotta, per sostenere l'Ospedale Spallanzani nell'emergenza coronavirus. "Nello sport amiamo gli eroi, ma oggi i veri eroi sono dottori e infermieri che lavorano giorno e notte per salvare le vite. Supportiamoli" le parole del tycoon di Boston riportate dal profilo Twitter del club giallorosso. Assieme al presidente Pallotta anche Roma Cares, la fondazione del club, ha deciso di donare la stessa somma portando il totale a 100 mila euro. L'obiettivo della campagna lanciata dalla Roma per raccogliere fondi da dedicare allo Spallanzani, ospedale della Capitale che sta combattendo il prima linea la battaglia contro il coronavirus in Italia, e' quello di raggiungere quota 500 mila euro e la piattaforma utilizzata è GoFundMe

I più letti