Pioli dopo Milan-Sparta Praga: "Squadra altruista, felici ma teniamo piedi per terra"

Europa League
©LaPresse

L'allenatore rossonero a Sky dopo il 3-0 allo Sparta Praga: "Tutti i ragazzi pensano sempre al bene della squadra e abbiamo una rosa ampia, sono questi i segreti. Sostituzione Ibra era già programmata". Leao: "Ora sento più fiducia". Brahim Diaz: "Qui ci divertiamo". Tonali in campo per tutta la partita: "Lentamente sto tornando alla forma migliore"

MILAN-SPARTA PRAGA 3-0: GOL E HIGHLIGHTS - CORONAVIRUS, DATI E NEWS IN TEMPO REALE

Secondo successo di fila su altrettanti tentativi in Europa League per il Milan, che supera per 3-0 lo Sparta Praga a San Siro. A segno tre nati nel 1999 come Brahim Diaz, Leao e Dalot, in una serata caratterizzata anche dal rigore sbagliato (tiro alto sulla traversa) da Ibrahimovic sull'1-0. "La soddisfazione sta nel fatto che la squadra sa stare in campo e leggere le partite - spiega Stefano Pioli a Sky Sport - venivamo dalla partita contro la Roma dove avremmo potuto gestire meglio qualche situazione, oggi siamo stati bravi a controllare la gara con personalità e qualità. Milan altruista? Mi piace come definizione, tutti i ragazzi pensano al bene della squadra sempre, non solo quando sono in campo ma anche quando viviamo dentro Milanello. Questa deve essere la nostra base e giocando in questo modo forse possiamo battere avversari più forti di noi". In stagione le vittorie sono 9 su 10 impegni, con 25 gol fatti e 9 incassati.

 

"Sostituzione Ibrahimovic? Staffetta già programmata"

leggi anche

Ibra: "Non siete Zlatan, non sfidate il virus"

Pioli ha parlato anche della sostituzione di Ibrahimovic all'intervallo: "Sia a Zlatan che a Leao avevo anticipato la staffetta. Lui è un campione, forse avrebbe voluto giocare ancora però abbiamo tanti impegni e domenica ci aspetta un'altra partita molto difficile a Udine con poco tempo per recuperare".  Buone risposte anche da Tonali: "Ha fatto due passi in avanti, non solo uno. Lui ha fatto la preparazione con noi, ora sta crescendo di condizione e conoscenza con i compagni. Sono molto soddisfatto di lui. In mezzo abbiamo gente come Kessié, Bennacer e Krunic con cui deve giocarsi il posto".

"Difficoltà arriveranno, teniamo piedi piantati per terra"

leggi anche

Gazidis "Obiettivo del Milan è la vetta del mondo"

Sono 24 i calciatori già impiegati (su 27 in rosa) da Pioli sin qui: "Le mie scelte saranno sempre più complicate perché giocheremo tanti e tanti giocatori mi stanno dando delle belle risposte. Il segreto è che lavorano con grande disponibilità e compattezza e rendono più facile per me chiamarli in causa. Il segreto è avere una rosa ampia. L'abbiamo voluta. Sappiamo delle difficoltà della stagione ed è giusta usarla a pieno". In bilico a maggio, oggi Pioli guida un Milan imbattuto da 23 partite, con 18 vittorie e 5 pareggi dopo il lockdown: "Il futuro non si può prevedere, stiamo molto concentrati sul presente. In questo momento essere soddisfatti è normale ma non abbiamo fatto ancora niente. Dobbiamo essere concentrati e stare con i piedi ben piantati per terra".

Leao: "Sento la fiducia di allenatore e squadra"

A brillare è Leao, a segno contro lo Sparta Praga dopo i due assist contro la Roma: "Dove il mister mi mette cerco di fare il meglio. Da punta sto più vicino alla porta, è chiaro. L'anno scorso ero in un campionato nuovo, difficile. Sento la fiducia di allenatore e squadra - sono le parole dell'attaccante portoghese a Sky - quando si fanno gol e assist è anche più facile stare in fiducia. Il mister mi parla tanto, lavoriamo rivedendo in video come posso attaccare lo spazio e fare la differenza. Siamo felici, c'è un bellissimo clima in squadra. La cosa più importante è divertirsi. Ricordo Henry? Posso assomigliargli per tipo di corsa.

Brahim Diaz: "Ci divertiamo, Ibra fratello maggiore"

Terzo gol in rossonero per Brahim Diaz. "Tutti danno il meglio per la squadra, conta quello -spiega l'ex Real Madrid a Sky - ho giocato titolare e sono contento per questo gol e per la vittoria della squadra". Sul ruolo: "Quella del trequartista è la mia posizione naturale, ma lascio la scelta al mister. Mi sto trovando bene in questo modulo, siamo liberi di muoverci per il campo e spero di giocare anche la prossima partita". Ha colpito l'abbraccio con il colosso Ibrahimovic: "Lui il nostro papà? Direi il fratello maggiore, mi sta vicino e ha dato tanti consigli. C'è un bel feeling e sono contento per questo. Al Milan le condizioni ideali per mostrare il mio talento? Sono felice sin dal primo giorno in cui sono qui, ora spero di dare il massimo e trovare continuità".

Tonali: "Partite così fanno bene a me e alla squadra"

Ha giocato 93 minuti e ha convinto Sandro Tonali, che ai microfoni di Sky racconta la sua felicità: "Sicuramente avere qualche minuto nelle gambe fa sempre meglio. Tornare in campo dopo un mese non è mai facile, soprattutto in una squadra che corre così tanto. Sento che piano piano sto tornando alla mia migliore forma. Se la maglia del Milan pesa? Sicuramente ha sempre la sua importanza, ma mi mancano minuti e corsa come è normale che sia. Partite così, vinte e giocate bene, fanno bene a me e alla squadra".

Arriva sempre primo

Ricevi live da SkySport le breaking news sui principali eventi sportivi. Per accettare le notifiche devi dare il consenso nel successivo popup.

Ricevi le notifiche