Inghilterra: Sterling mani addosso a Gomez in ritiro: salterà la partita col Montenegro

Europei
©Getty

L'attaccante del City mette le mani al collo di Joe Gomez, difensore del Liverpool, nel ritiro della Nazionale inglese. Scorie delle tensioni di domenica nella sfida di campionato giocata ad Anfield Road. Southgate lo esclude dai disponibili per la partita di qualificazione a Euro 2020 contro il Montenegro, Sterling si scusa: "Pochi secondi di follia, ora è tutto chiarito"

EUROQUALI 2020 LIVE

Gli strascichi di Liverpool-Manchester City, partita vinta per 3-1 domenica dai Reds ad Anfield Road, costano la nazionale inglese all'attaccante dei Citizens Raheem Sterling. Nel corso della partita persa dalla squadra allenata da Pep Guardiola, infatti Sterling si era beccato con il difensore del Liverpool Joe Gomez: tra i due erano volate parole grosse, con tanto di spintoni e faccia a faccia. Un alterco proseguito nel ritiro dell'Inghilterra: secondo quanto riportato dal Daily Mail, infatti, l'attaccante classe 1994 di origini giamaicane ha discusso nellla giornata di lunedì con Gomez in sala mensa, arrivando a cercare di prenderlo per il collo. Un comportamento che ha spinto il Ct Gareth Southgate a escluderlo dall'elenco dei disponibili per la partita contro il Montenegro, in programma a Wembley giovedì 14 novembre alle 20.45 per la nona giornata di qualificazioni a Euro 2020 e potenzialmente decisiva per la nazionale inglese. "Purtroppo le tensioni della sfida di domenica erano ancora vive - le parole di Southgate - uno dei nostri grandi punti di forza è quello di essere riusciti ad eliminare nel gruppo della Nazionale la rivalità tra le varie squadre. Abbiamo deciso di non considerare Sterling per la gara con il Montenegro e secondo me si tratta di una scelta giusta". Southgate è arrivato alla decisione dopo un meeting con tutti i giocatori e lo staff: nel corso dell'incontro Sterling si sarebbe scusato sia con Gomez che con i compagni di nazionale. L'attaccante resterà comunque in ritiro.

Lo scontro in campo tra Sterling e Gomez durante Liverpool-Manchester City - ©Getty
©Getty

Sterling: "Con Joe ci siamo spiegati, storia alle spalle"

Sterling e Gomez erano già stati protagonisti di un duro faccia a faccia nel finale di Liverpool-Manchester City 3-1. Scorie evidentemente presenti anche il giorno dopo, fino allo scontro in sala mensa e alla clamorosa decisione di Southgate. Che Sterling, 12 reti in 55 presenze con la maglia dell'Inghilterra, ha accolto cercando di dare una sua versione dei fatti sui social. "Tutti sapete cosa significhi Liverpool-City per me - le sue parole su Instagram con riferimento al passato con i Reds - con Joe ci siamo scambiati qualche parola di troppo, ma ora è tutto passato e guardiamo avanti. Questo sport ti porta a cedere alle emozioni a volte, ma sono uomo abbastanza per ammettere quando questo ti porta a dare il peggio di te. Sia io che Gomez sappiamo che sono stati 5-10 secondi di follia e ce li siamo già lasciati alle spalle. Non rendiamo più grande la cosa e concentriamoci sulla partita di giovedì". Alla quale Sterling assisterà dalla tribuna, facendo il tifo per i suoi compagni. Gomez incluso.

Una foto tratta dall'allenamento post litigio tra Sterling e Gomez nel quale si coglie un'atmosfera molto più rilassata - ©Getty

I più letti