Sorteggio Euro 2020: tutto quello che c'è da sapere

Europei
©Ansa

Tutto è pronto per il sorteggio dei gironi del prossimo Europeo, evento in programma sabato 30 novembre a Bucarest. L'Italia di Mancini è certa della prima fascia come testa di serie e attende i nomi delle proprie avversarie: ecco tutto quello che c'è da sapere. Il sorteggio è in diretta sabato dalle 18.00 su Sky Sport Collection e Sky Sport 24

EURO 2020, IL SORTEGGIO LIVE

Conosciamo le prime 20 qualificate alla fase finale, mentre le ultime 4 partecipanti usciranno dai playoff di Nations League. E in attesa di conoscere le ultime ammesse, sabato 30 novembre andrà in scena il sorteggio dei gironi di Euro 2020. Appuntamento alle 18.00 al ROMEXPO di Bucarest (evento in diretta su Sky Sport Collection e Sky Sport 24) che assegnerà le proprie avversarie all’Italia di Roberto Mancini. Azzurri certi della prima fascia come testa di serie e dell’appartenenza al gruppo A, girone assegnato in qualità di Paese ospitante: esordio il prossimo 12 giugno all’Olimpico di Roma, dove la Nazionale disputerà i tre impegni nel raggruppamento. Si giocheranno invece a Wembley le due semifinali (7 e 8 luglio) e la finalissima in programma il 12 luglio. A distanza di oltre 6 mesi dalla fase finale, ecco tutto quello che dobbiamo sapere in vista del sorteggio del primo Europeo itinerante della storia.

Le fasce del sorteggio di Euro 2020

Le fasce sono state stabilite dalla classifica generale delle qualificazioni europee, determinate attraverso 9 parametri: si va dalla posizione finale nel girone ai punti, dalla differenza reti ai gol segnati (totale e fuori casa). Pesano anche il numero di vittorie (totali ed esterne), il minor numero di punti per sanzioni disciplinari e la posizione nella classifica generale della Uefa Nations League. Le vincitrici degli spareggi (divise in quattro percorsi da quattro squadre ciascuno) accederanno automaticamente alla quarta fascia.


Fascia 1
: Belgio, Italia (nazione ospitante), Inghilterra (nazione ospitante), Germania (nazione ospitante), Spagna (nazione ospitante), Ucraina


Fascia 2: Francia, Polonia, Svizzera, Croazia, Olanda (nazione ospitante), Russia (nazione ospitante)


Fascia 3: Portogallo, Turchia, Danimarca (nazione ospitante), Austria, Svezia, Repubblica Ceca


Fascia 4: Galles, Finlandia, vincente Percorso A spareggi (Islanda, Bulgaria, Ungheria, Romania), vincente Percorso B spareggi (Bosnia, Slovacchia, Irlanda, Irlanda del Nord), vincente Percorso C spareggi (Scozia, Norvegia, Serbia, Israele), vincente Percorso D spareggi (Georgia, Macedonia del Nord, Kosovo, Bielorussia)

Come funziona il sorteggio

Al sorteggio partecipano le prime due classificate nei 10 gironi di qualificazione e le eventuali quattro vincenti degli spareggi (marzo 2020). Verranno compilati 6 gironi da quattro partecipanti: s’inizia con l’estrazione di una delle squadre dalla prima fascia da assegnare al primo gruppo disponibile (in ordine alfabetico) e ne verrà stabilita la posizione all’interno del raggruppamento (A1, A2, A3 o A4). Il procedimento verrà ripetuto fino all’esaurimento delle Nazionali della prima fascia e seguirà con tutte le appartenenti alle restanti tre fasce. Non mancano le condizioni da rispettare: le Nazioni ospitanti vengono assegnate al rispettivo girone, parametro da rispettare anche per le squadre attese dagli spareggi. L’eventualità coinvolge Ungheria (destinata al Gruppo F in caso di qualificazione), Romania (Gruppo C), Irlanda (Gruppo E) e Scozia (Gruppo D). Come annunciato dalla Uefa, inoltre, non sarà possibile sorteggiare nello stesso girone alcune Nazionali: è il caso di Bosnia-Kosovo, Serbia-Kosovo, Russia-Kosovo e Ucraina-Russia (restrizione quest’ultima che si applica anche a San Pietroburgo come sede del girone). Non si può invece escludere che le Nazionali indicate possano incontrarsi durante la fase a eliminazione diretta del torneo. Al termine del sorteggio, la Uefa pubblicherà il calendario aggiornato delle partite indicando in quale sede verranno disputate le gare di ogni girone.

Perché alcune squadre conoscono già il proprio girone?

Le Nazioni ospitanti che si qualificano (o possono qualificarsi attraverso gli spareggi) vengono assegnate automaticamente a gironi di riferimento: l’obiettivo è che giochino in casa almeno le ultime due partite. Nel caso dell’Italia giocherà all’Olimpico tutte le tre gare del raggruppamento poiché ha superato le qualificazioni europee. Stesso discorso degli Azzurri per Olanda, Inghilterra, Spagna e Germania. Per quanto riguarda Russia e Danimarca nel gruppo B, invece, un sorteggio ha stabilito che saranno i danesi a giocare sempre in casa mentre i russi ne disputeranno due. La situazione delle squadre ospitanti coinvolte nei playoff (Romania, Scozia, Irlanda e Ungheria) prevede invece che, qualora si qualificassero, giocheranno due partite in casa.


Gruppo A (Roma, Baku): Italia

Gruppo B (San Pietroburgo, Copenaghen): Russia, Danimarca 

Gruppo C (Amsterdam, Bucarest): Olanda, Romania

Gruppo D (Londra, Glasgow): Inghilterra, Scozia

Gruppo E (Bilbao, Dublino): Spagna, Irlanda

Gruppo F (Monaco, Budapest): Germania, Ungheria


Squadre qualificate in
grassetto

I gironi possibili

Ucraina testa di serie ma Paese non ospitante: impossibile l’accoppiamento nel gruppo B della Russia, ecco perché viene automaticamente inserita nel gruppo C dell’Olanda (ospitante ma in seconda fascia) mentre il Belgio (altra testa di serie non ospitante) finisce con la Russia (Paese ospitante in seconda fascia). La Uefa ha inoltre stabilito che Galles e Finlandia, qualificate direttamente alla fase finale, potranno essere sorteggiate solo nel gruppo A o B. Il percorso delle squadre di quarta fascia verrà così determinato: se Islanda, Bulgaria o Ungheria vincono il Percorso A, vanno nel Gruppo F; la vincitrice del Percorso D (Georgia, Macedonia del Nord, Kosovo, Bielorussia) completa il Gruppo C. Se la Romania vince il Percorso A, va nel Gruppo C; la vincitrice del Percorso D (indicato in precedenza) completa invece il Gruppo F.

Gruppo A (Roma, Baku)

  • Italia
  • Francia/Polonia/Svizzera/Croazia
  • Portogallo/Turchia/Austria/Svezia/Repubblica Ceca
  • Finlandia/Galles

Gruppo B (San Pietroburgo, Copenaghen)

  • Belgio
  • Russia
  • Danimarca
  • Finlandia/Galles

Gruppo C (Amsterdam, Bucarest)

  • Ucraina
  • Olanda
  • Portogallo/Turchia/Austria/Svezia/Repubblica Ceca
  • Vincente Percorso A o D spareggi

Gruppo D (Londra, Glasgow)

  • Inghilterra
  • Francia/Polonia/Svizzera/Croazia
  • Portogallo/Turchia/Austria/Svezia/Repubblica Ceca
  • Vincente Percorso C spareggi

Gruppo E (Bilbao, Dublino)

  • Spagna
  • Francia/Polonia/Svizzera/Croazia
  • Portogallo/Turchia/Austria/Svezia/Repubblica Ceca
  • Vincente Percorso B spareggi

Gruppo F (Monaco, Budapest)

  • Germania
  • Francia/Polonia/Svizzera/Croazia
  • Portogallo/Turchia/Austria/Svezia/Repubblica Ceca
  • Vincente Percorso A o D spareggi

I più letti