Rudiger, morsetto a Pogba: nessuna sanzione dell'Uefa. E chiede scusa: "Gesto sbagliato"

Europei

Come riporta Sky Sports UK, non ci sarà nessun provvedimento della Uefa nei confronti di Antonio Rüdiger. Nel finale di primo tempo contro la Francia, il difensore tedesco sembrava aver morso leggermente Pogba (quantomeno nelle immagini del replay). Lo stesso francese aveva spiegato: "È un amico, non lo punite". E il giocatore del Chelsea si è scusato: "Non dovevo farlo"

VIDEO. IL "MORSO" DI RUDIGERGERMANIA-UNGHERIA LIVE

Non ci sarà nessun provvedimento disciplinare della Uefa nei confronti di Antonio Rüdiger. È quanto riporta Sky Sports UK, che esclude qualsiasi indagine nei confronti del difensore tedesco: durante gli ultimi minuti di Francia-Germania, sfida vinta 1-0 dai Bleus, il giocatore del Chelsea in marcatura su Paul Pogba aveva avvicinato il volto alla schiena dell’avversario dando l’impressione di morderlo leggermente (quantomeno nelle immagini del replay). E il francese, dopo l’accaduto, aveva reagito con una leggera smorfia di dolore andando a protestare con il guardalinee e l’arbitro. Un episodio che aveva ricordato quello tra Suarez e Chiellini al Mondiale del 2014, costato carissimo all’uruguaiano con lo stop per 9 partite internazionali e 4 mesi di squalifica in campionato. Eventualità che non accadrà in questo caso, come hanno spiegato i colleghi di Sky Sports UK.

Rudiger: "Gesto sbagliato"

approfondimento

Morso di Rudiger a Pogba in Francia-Germania?

"Non avevo il diritto" di farlo. Così ha detto Antonio Rüdiger in merito al gesto nei confronti di Paul Pogba, assicurando tuttavia di non aver morso l’avversario: "Non dovevo andare così con la bocca contro la sua schiena, è ovvio. Sembra brutto", ha detto il difensore del Chelsea e della Germania in una dichiarazione diffusa dal suo agente. "Dopo il fischio finale abbiamo parlato molto amichevolmente con Paul e sia con me che dopo, in un'intervista, ha confermato che non era un morso, come alcuni avevano pensato all'inizio". Rüdiger non si aspettava di essere penalizzato per il suo gesto in quanto l'arbitro della partita, lo spagnolo Carlos del Cerro Grande, non era intervenuto: "Mi ha detto che mi avrebbe penalizzato se avesse pensato che fossi in colpa", ha spiegato il giocatore. 

Pogba: "Io e Rudiger siamo amici"

approfondimento

37 gol dalla A, nessun campionato ha fatto meglio

Sull’episodio era tornato anche Paul Pogba in conferenza stampa al termine del match: "Per quanto riguarda Antonio, posso dire che siamo amici e non è successo nulla di grave. Credo si sia arrabbiato perché ha rivisto le immagini in tv ma è tutto passato. Non sono il tipo che si mette a pregare l’arbitro per ottenere un cartellino. Mi ha dato un morso ma ci conosciamo da tanto tempo. Io gli ho fatto un fallo e l’arbitro ha preso la sua decisione. È tutto superato, voglio solo pensare al calcio. Non è stato ammonito, ma alla fine va bene così. È stata una bella partita e sono contento per i nostri tifosi, ma non voglio venga squalificato per quello che è successo. Al fischio finale poi ci siamo abbracciati".

Arriva sempre primo

Ricevi live da SkySport le breaking news sui principali eventi sportivi. Per accettare le notifiche devi dare il consenso nel successivo popup.

Ricevi le notifiche