Europeo donne, al via raduno in vista gare con Georgia e Malta. Bertolini: “Servono punti"

Calcio femminile

Primo giorno di raduno per la Nazionale Femminile che venerdì 8 e martedì 12 novembre affronterà prima Malta e poi Georgia. Bertolini: "Sarà importante fare punti perché se vogliamo andare agli Europei del 2021 serve vincere le partite, ma sarà altrettanto importante la qualità del gioco"

Prima seduta di allenamento a Coverciano per la Nazionale Femminile, che si è radunata domenica sera al Centro Tecnico Federale per preparare le gare con Georgia e Malta, in programma venerdì 8 novembre (ore 17.30) allo Stadio ‘Ciro Vigorito’ di Benevento e martedì 12 novembre (ore 14.15) allo Stadio ‘Teofilo Patini’ di Castel di Sangro.

L’Italia, in testa al Gruppo B delle qualificazioni europee grazie ai quattro successi ottenuti nelle prime quattro gare, cercherà di consolidare il primo posto in classifica contro le due nazionali fanalino di coda del girone, già battute in trasferta a settembre e ottobre.

 

A causa degli infortuni riportati con i rispettivi club non hanno potuto rispondere alla convocazione Valentina Giacinti e Rachele Baldi, sostituite dalle milaniste Deborah Salvatori Rinaldi e Alessia Piazza, entrambe alla prima chiamata con la Nazionale maggiore.

 

“Ci aspettano due partite di livello internazionale – le parole di Milena Bertolinil’obiettivo è fare punti, ma abbiamo visto come non ci sia niente di scontato perché il calcio femminile sta crescendo tanto e sta migliorando tantissimo anche in quei paesi dove non c'è tanta tradizione”.

Dopo aver faticato nelle prime uscite stagionali, nell’ultimo match con la Bosnia giocato lo scorso 8 ottobre a Palermo la Nazionale ha ritrovato quella ‘cattiveria’ agonistica mostrate quest’estate al Mondiale francese: “Mi piacerebbe che la squadra ripartisse dall'ultima partita contro la Bosnia – conferma Milena Bertolini - dove ha fatto molto bene, soprattutto per un tempo, avendo un approccio giusto e l'intensità giusta. Le ragazze in questo periodo mi sembrano in una condizione migliore rispetto alle prime partite, come è normale che sia dato che hanno già disputato diverse gare fra Serie A e Champions. La nostra Serie A è cresciuta di intensità perché le ragazze sono messe in condizione di potersi allenare bene. Sono arrivate molte straniere, che hanno elevato il livello fisico ed agonistico del campionato, ma sono straniere non di prima fascia che forse non hanno elevato il livello tecnico. Ci prendiamo comunque l'aspetto positivo, ma dobbiamo crescere a livello qualitativo".

 

Relegate al 103° e al 113° posto del ranking FIFA, Malta e Georgia hanno collezionato sinora tre sconfitte a testa, con una differenza reti negativa di -12 e -9: “Incontreremo due squadre molto chiuse – avverte la Ct - che non ci concederanno spazi, quindi sarà importante una crescita anche dal punto di vista della personalità della squadra, del saper interpretare il tema tattico della partita. Sarà importante fare punti perché se vogliamo andare agli Europei del 2021 occorre vincere le partite, ma sarà altrettanto importante la qualità del gioco, un aspetto fondamentale per competere a livello internazionale”.

Bertolini: “Capisco Balotelli, razzismo va combattuto”

La Ct ha infine commentato l’episodio che ieri allo stadio ‘Bentegodi’ di Verona ha visto protagonista Mario Balotelli: “Capisco Balotelli e la grande sofferenza che ha vissuto ieri. Il razzismo va combattuto in modo forte, anche con azioni forti. Dobbiamo avere il coraggio che se bisogna interrompere una partita la si interrompe e si va via. Bisogna lavorare sulla cultura, entrare nelle scuole attraverso progettualità per andare ad incidere sul pensiero collettivo. Non bisogna sottovalutare il problema, né minimizzarlo".

I più letti di calcio