Barcellona: Messi vince la decima, e il record di Giggs è vicino. Tutti i numeri di Leo

Liga

Per l'argentino è il primo campionato vinto da capitano dei catalani. Liga numero dieci come mai nessuno nella storia del club. Tutti i suoi record in una (nuova) stagione pazzesca, con ancora due grandi obiettivi da centrare

MESSI-GOL: IL BARÇA VINCE LA LIGA

SUAREZ, IL FIGLIO IMITA IL MORSO A CHIELLINI

VIDAL DA RECORD: PER LUI 8 SCUDETTI DI FILA

Dieci come il numero che ha scritto sulla schiena, sotto a quel nome idolatrato ancora di più da tutto il popolo blaugrana. Messi è ancora una volta da record, e alza al cielo la prima Liga vinta da capitano della squadra a cui ha legato la propria vita. Prima l'addio di Puyol, poi quello di Xavi e dunque quello di Iniesta lo scorso anno. La Pulce è diventata così ancor di più simbolo di quei due colori, e alzato al cielo prima di tutti - con la fascia della Catalogna al braccio sinistro - la sua decima Liga personale.

In tutto questo prosegue il grande dualismo con Cristiano Ronaldo: per la prima volta dal 2009 entrambi hanno vinto il campionato, dopo quasi dieci stagioni a "combattere" l'uno contro l'altro sui campi di Spagna. Nell'anno in cui CR7 diventa il primo di sempre a vincere Premier, Liga e Serie A, Messi diventa il primo della storia del Barça a vincere dieci volte il campionato, e primo non spagnolo a farlo in assoluto. Nell'anno in cui CR7 taglia quota 600 gol in carriera, Messi (vicinissimo e prossimo anche lui a tagliare quel numero) si avvicina a un record storico di Ryan Giggs: vincere più titoli in assoluto con lo stesso club. Una rivalità eterna, quella Leo-Cristiano, che è già entrata nella storia.

Tutti i record di Leo

Forse, tra i tanti numeri registrati da Messi, nell'ennesima stagione da favola, è proprio quello della corsa su Ryan Giggs a stimolarlo più di tutti. Il gallese con lo United ha vinto 37 trofei, tra cui tredici Premier e due Champions. L'argentino? È a quota 34, ovviamente tutti con lo stesso club. Un primato che lo renderebbe ancora più grande (se possibile) di fronte ai suoi tifosi che hanno gioito con lui in tutti questi anni, fin dal famoso esordio nell'ottobre del 2004 contro l'Espanyol.

Numeri da favola per l'argentino, come lo sono anche i 46 gol (più 22 assist) messi a referto fin qui in stagione in 45 partite. La finale di Coppa del Re si giocherà a fine maggio, le semifinali di Champions (contro il Liverpool) sono in arrivo: l'annata non è ancora chiusa, ma intanto Leo si è preso la "decima" Liga (al pari di Pirri e dietro solo a Gento primatista con dodici, entrambi ex Real), in un campionato dove ha segnato o regalato un assist in ogni singola partita giocata al Camp Nou. Nel match point contro il Levante è entrato dalla panchina all'intervallo sullo 0-0, e ci ha messo appena sedici minuti per decidere il match: col 24° gol da sostituto che segna un altro record storico per il campionato spagnolo. In più, ci sono anche i 17 punti "vinti da solo", ovvero segnando un gol decisivo, che (guarda un po') segnano un altro primato per la Liga. Semplicemente straordinario. 

Arriva sempre primo

Ricevi live da SkySport le breaking news sui principali eventi sportivi. Per accettare le notifiche devi dare il consenso nel successivo popup.

Ricevi le notifiche

Le news della tua squadra del cuore sempre in homepage

Accedi con il tuo Sky ID o registrati in pochi istanti per personalizzare la tua homepage di Sky Sport