Griezmann pazzo di Fifa, anche troppo: bannato da EA Sports nel 2015 per irregolarità

Liga

Non servono presentazioni per le Petit Diable, 28enne francese trasferitosi in estate al Barça: un acquisto da 120 milioni di euro per l'attaccante appassionatissimo di videogiochi a partire da Fifa. Ma c'è un precedente raccontato da As: ai tempi dell'Atletico Madrid, alle prese con Fifa 15, Griezmann venne escluso da EA Sports per aver accumulato crediti irregolarmente nella modalità Ultimate Team

È bastato un assaggio in squadra per prendersi il Barcellona: coinvolto in 7 gol nella Liga (4 reti e 3 assist), Antoine Griezmann risulta il giocatore più decisivo del campionato spagnolo dopo le prime 9 giornate. Non è un caso che la squadra di Valverde sia in testa con 19 punti (a +1 sul Real) e che nel 3-0 rifilato all’Eibar abbia celebrato i suoi tre tenori: vantaggio del 28enne francese, raddoppio di Messi e tris di Suarez nell’attacco atomico dei blaugrana. Si è subito inserito Le Petit Diable, affare da 120 milioni di euro quando in estate ha lasciato l’Atletico Madrid: c’erano pochi dubbi sul valore di un vero fuoriclasse, campione del mondo nel 2018 con la Francia e celebrità sui social. Non è un mistero nemmeno la sua passione per i videogiochi, soprattutto calcistici: parliamo di Football Manager, Pes e naturalmente Fifa dove Griezmann può manifestare tutta la sua competitività. Forse troppa, come ha raccontato As.

Griezmann "bara" su Fifa e viene punito

L’episodio svelato dal quotidiano madrileno risale al 2015, quando Antoine giocava nell’Atletico ed era alle prese proprio con Fifa 15 alla consolle. Aneddoto rivelato da The Boi, uno dei membri di EA Sports ovvero la casa che sviluppa il fortunatissimo videogame e che riporta l’esclusione dalla comunità del francese. Il motivo? Essersi procurato crediti in maniera irregolare. La modalità Ultimate Team, infatti, permette di acquistare i calciatori da schierare utilizzando una valuta interna della piattaforma: ebbene, questi crediti si ottengono solamente giocando o attraverso il mercato all’interno del server. Qualsiasi altra iniziativa per accumulare crediti (acquistarli ad esempio online) comporta l’esclusione e la cancellazione della squadra, guarda caso esattamente ciò che accadde a Le Petit Diable. "Una volta abbiamo bannato l’account di Antoine Griezmann per acquisto di crediti su FIFA 15 – recita il tweet di The boi -, ha telefonato alla sede francese ed era così arrabbiato che gli abbiamo ridato i calciatori". Un trattamento di favore che causò l’ira di numerosi utenti, quantomeno non del tutto: "Se questo fa sentire meglio qualcuno, i crediti non glieli abbiamo ridati", ha concluso uno dei membri di EA Sports. Chissà che Griezmann non abbia imparato la lezione alle prese con Fifa 20.

I più letti