Premier: Conte, dov'è la vittoria? Per Guardiola c'è Benitez

Premier League
premier_chelsea_getty

Cinque pareggi in 5 gare per il Chelsea, in questo inizio di 2018: contro il Brighton per cercare di tornare al successo. Il Burnley ospita lo United che lo beffò nel Boxing Day, il City reduce dal ko di Liverpool affronta il Newcastle

CALCIOMERCATO, TUTTE LE TRATTATIVE IN TEMPO REALE

RISULTATI E CLASSIFICA DI PREMIER LEAGUE

BRIGHTON-CHELSEA (sabato 20 gennaio ore 13.30, diretta su Sky Sport 3 HD)

Nel 2018 il Chelsea non ha ancora vinto: 5 pareggi in 5 partite, ultimo l’1-1 in FA Cup contro il Norwich (gara poi vinta ai rigori). Così i Blues che avevano riagguantato lo United al secondo posto si ritrovano all’improvviso a dover difendere la quarta piazza, raggiunti dal Liverpool (terzo grazie alla differenza reti) e insidiati dal Tottenham. A preoccupare Conte, però, sono soprattutto i tre 0-0 consecutivi, specchio delle difficoltà della squadra in fase offensiva. Il Brighton, 3 punti sopra la zona retrocessione, non se la passa meglio, nell’ultimo periodo: 2 punti nelle ultime 4 di Premier, l’unica vittoria da Natale a oggi è il 2-1 contro il Crystal Palace in FA Cup. Chi vince, forse, si riprende: occasione da non perdere.

BURNLEY-MANCHESTER UNITED (sabato 20 gennaio ore 16, diretta su Sky Sport 3 HD)

Una vittoria negli ultimi 24 incroci, un 1-0 che risale all’agosto 2009: è l’unica gioia del Burnley contro il Manchester United, e non sarebbe stata l’unica se nella gara del 26 dicembre Lingard non avesse trovato il gol del 2-2 al 91°, ripagando con una doppietta la fiducia di Mourinho che l’aveva inserito all’intervallo, al posto di Ibrahimovic, sotto 0-2. Anche grazie a quella gara, lo United è imbattuto nelle ultime 5; meglio ancora in trasferta, dove i Red Devils vantano 5 partite di fila con almeno due gol segnati.

Un’incredibile coincidenza potrebbe però restituire al Burnley quanto gli sarebbe spettato nella gara del Boxing Day: per Sean Dyche sarà infatti la centesima partita di Premier da manager. Gli ultimi 3 allenatori che hanno tagliato questo traguardo giocando proprio contro il Manchester United, hanno sempre vinto: McLaren alla guida del Middlesbrough nel 2004, Hodgson con il Fulham nel 2009, McCarthy sulla panchina del Wolverhampton nel 2011.

MANCHESTER CITY-NEWCASTLE (sabato 20 gennaio ore 18.30, diretta su Sky Sport 3 HD)

Superato il traguardo dei 500 giorni di fila in testa alla Premier, il City - sconfitto una settimana fa dal Liverpool - si appresta a viverne tanti altri da capolista, visto il rassicurante vantaggio sulla seconda (+12 sullo United). A proposito di strisce vincenti: contro il Newcastle, i Citizens non perdono da 20 incontri di fila, la serie più lunga mai messa insieme nella storia del club contro un singolo avversario. Per gli ospiti c’è però la speranza Benitez a cui aggrapparsi: le squadre guidate dallo spagnolo in 4 occasioni sono uscite dall’Etihad senza incassare gol. Sarebbe già un buon risultato, figuriamoci se dovesse arrivare la terza vittoria esterna di fila (filotto che al Newcastle manca dal dicembre 2001). Guardiola, 47 anni appena compiuti, non gradirebbe, e sa già chi gli potrebbe fare il regalo giusto: Aguero, contro il Newcastle, ha partecipato direttamente a 13 gol (con 11 reti e 2 assist), praticamente uno ogni 49 minuti.

SOUTHAMPTON-TOTTENHAM (domenica 21 gennaio ore 17, diretta su Sky Sport 3 HD)

Una squadra che gioca veramente “da squadra” e che in più vanta un’individualità come quella di Harry Kane, giunto a -2 dal traguardo dei 100 gol in Premier League: sarebbe il 27esimo giocatore a entrare nel club. Proverà ad arginarlo un Southampton che, da quando è risalito in Premier nel 2012, in casa non ha mai battuto il Tottenham: 5 incroci, 4 sconfitte e un pari. Dall’altra parte, anche Pochettino ha una buona tradizione al St Mary’s Stadium, dove è ancora imbattuto (2 vinte e un pareggio). Non concentratevi troppo su Kane, però: uno che ce l’ha veramente con i Saint è Dele Alli, 5 gol e 3 assist in carriera contro il Southampton.

SWANSEA-LIVERPOOL (lunedì 22 gennaio ore 21, diretta su Sky Sport 3 HD)

Reduce dalla spettacolare vittoria sul Manchester City, il Liverpool ha allungato a 18 la sua serie di partite senza sconfitta, tra campionato e coppe. In Premier League in particolare sono 20 i gol segnati nelle ultime 6 gare, almeno due in ogni partita. Contro lo Swansea ultimo in classifica potrebbe essere una nuova festa “in Red”: il peggior attacco del campionato (14 reti, di cui solo 6 in casa per lo Swansea) contro il miglior attacco da trasferta (29, Liverpool), con la squadra di Klopp che si scatena soprattutto nei secondi tempi (14 degli ultimi 15 gol). Il Monday night potrebbe riaccendere Roberto Firmino, dopo la grande partita contro il City: allo Swansea ha già segnato 5 volte negli ultimi 3 incroci.

Arriva sempre primo

Ricevi live da SkySport le breaking news sui principali eventi sportivi. Per accettare le notifiche devi dare il consenso nel successivo popup.

Ricevi le notifiche