FA Cup, Morata festeggia e insulta i giocatori del Manchester United. IL VIDEO

Premier League

L'attaccante del Chelsea non è riuscito a trattenersi durante i festeggiamenti per la conquista della FA Cup e si è lasciato scappare una frase poco piacevole nei confronti degli avversari dello United

CHELSEA, BASTA HAZARD: UNITED KO, LA FA CUP VA A CONTE

WILLIAN CANCELLA CONTE, LA FOTO DELLA VITTORIA È SENZA IL MISTER

MOU "ZERU TITULI", È LA TERZA VOLTA NEGLI ULTIMI 5 ANNI

Una stagione di alti e bassi, ma alla fine Alvaro Morata ha conquistato il suo primo trofeo in Inghilterra: la FA Cup. 15 i gol totali realizzati nelle 48 partite stagionali, di cui due timbrati proprio nella Coppa nazionale dove, però, l'attaccante non è stato poi grande protagonista. 191 i minuti totali in cui l'ex Juve e Real è stato impiegato, mai da titolare, neanche nella finalissima di Wembley dove gli è stato preferito Giroud. L'arrivo del francese a gennaio, al posto di Batshuayi volato a Dortmund, ha contribuito ad alimentare i malumori di Morata, costretto a convivere per quasi tutta la stagione con i guai alla schiena che ne hanno determinato anche l'esclusione dalla lista dei convocati per il prossimo Mondiale. Il 25enne centravanti madrileno, nonostante sia entrato a un minuto dal termine nella sfida contro il Manchester United, ha festeggiato alla grande il primo titolo portato a casa Oltremanica - il 16° totale della sua giovane carriera -, lasciandosi andare anche a qualche eccesso. Le telecamere nel tunnel di Wembley hanno infatti ripreso lo spagnolo durante i festeggiamenti, nel quale gli è scappata una frase da non inserire sicuramente nel bon ton delle espressioni da utilizzare. "F...... sì! Ora possono s...... il nostro c....!" ha esclamato la punta del Chelsea, rivolgendosi evidentemente ai suoi diretti avversari, usciti sconfitti di misura dopo il rigore guadagnato e trasformato da Hazard. Un modo per esultare e sfogare allo stesso tempo tutta la frustrazione accumulata nel corso della stagione, quando ha subito numerose critiche per il suo rendimento in campo e per l'atteggiamento mostrato durante il suo periodo da infortunato, nel quale ingenuamente si è fatto immortalare durante un balletto con la moglie Alice Campello. L'episodio di sabato rappresenta l'ennesimo tassello di una stagione, FA Cup a parte, non indimenticabile e il primo passo da cui dovrà ripartire e riscattarsi l'anno prossimo. Se sarà al Chelsea o meno, sarà poi il calciomercato estivo a dirlo.

Arriva sempre primo

Ricevi live da SkySport le breaking news sui principali eventi sportivi. Per accettare le notifiche devi dare il consenso nel successivo popup.

Ricevi le notifiche