Karius schernito dai colleghi: Asensio usa il suo nome per prendere in giro de Gea

Premier League

Prima della gara amichevole tra Real Madrid e Manchester United siparietto tra gli spagnoli Asensio e De Gea: l’attaccante ha chiamato il portiere dei Red Devils "Karius", con chiaro riferimento alle papere del numero 1 dei Reds nel corso dell’ultima finale di Champions League

KARIUS SENZA PACE: ALTRA PAPERA IN AMICHEVOLE

KARIUS CI RICASCA: PAPERA COME A KIEV

SALAH DIFENDE KARIUS: "IGNORA GLI HATERS"

Un momento decisamente poco felice per Loris Karius. Entrato in un vortice apparentemente senza fine dopo i gravissimi errori nell’ultima finale di Champions League contro il Real Madrid che hanno provocato le reti di Benzema e Bale e la conseguente sconfitta del suo Liverpool, protagonista di altre clamorose papere nel corso del precampionato, il portiere dei Reds non solo è finito nel mirino della stampa inglese e dei tifosi sui social, ma è diventato oggetto di ironia anche da parte di alcuni suoi colleghi. E’ accaduto negli Stati Uniti, dove nell’ambito dell’International Champions Cup 2018 si sono affrontate Real Madrid e Manchester United. Prima della sfida amichevole si sono trovati nel tunnel degli spogliatoi l’attaccante dei Blancos Marco Asensio e il portiere dei Red Devils David De Gea. Abbracci e sorrisi per i due compagni di Nazionale, con Asensio che si è rivolto a De Gea chiamandolo “Karius, Karius, Karius”, schernendo di fatto il tedesco del Liverpool. 

Alisson lascia la maglia numero 1

Nonostante il momento complicato Karius sembra non aver alcuna voglia di mollare, nonostante quella che si appresta ad affrontare sarà con ogni probabilità per lui una stagione con poche luci. A Liverpool, infatti, è arrivato Alisson, acquistato dalla Roma per oltre 70 milioni di euro (trasferimento record nella storia del calcio per un portiere) e fortemente voluto da Jurgen Klopp per fare il titolare. Proprio Alisson, però, ha voluto porsi in maniera carina nei confronti di Karius con un gesto che avrà certamente fatto piacere al portiere tedesco. Il brasiliano, infatti, ha scelto di lasciare la maglia numero 1 al collega in segno di rispetto, decidendo di indossare il numero 13.

I più letti