Tottenham, Alli e l'esultanza impossibile: nessuno riesce a imitarlo. IL VIDEO

Premier League

Contro il Newcastle l'inglese ha esultato così, poi ha provato a insegnare il suo gesto ai compagni di squadra fallendo sempre. La mossa di Dele Alli virale in Inghilterra. Già chiamati alla sfida Lingard e Rashford. E voi riuscite a imitarlo?

SPURS, BUONA LA PRIMA: 2-1 AL NEWCASTLE

PREMIER LEAGUE: RISULTATI E CLASSIFICA

Contro il Newcastle alla prima dell’anno è arrivato il gol. Dopo quello di Vertonghen e il momentaneo pari di Joselu: un’incornata di testa che è valsa i tre punti per il Tottenham. Merito di Dele Alli, che ha iniziato con lo sprint la nuova stagione e ha poi regalato un’esultanza molto particolare che in Inghilterra è già diventata virale. Di cosa si tratta? Di una banalità (all’apparenza): il centrocampista inglese circonda l’occhio con indice e pollice, salvo voi appoggiare le altre tre dita della mano sulla fronte. Un gesto da “lo so fare anche io”, ma che poi così tanto spontaneo non è affatto. Nello spogliatoio degli Spurs ci hanno allora provato in molti, a imitarlo e come confermato le storie Instagram dello stesso Alli, fallendo però tutti.

Il gesto

La scena più divertente è sicuramente quella col francese N’Koudou, che per più volte prova l’approccio dell’esultanza “alla Alli” ma poi finisce clamorosamente per “incrociarsi” le dita della mano. Viene poi chiamato in causa anche l’ex Juve Fernando Llorente: nulla di fatto. Mentre a distanza c’è il classe ’97 del Chelsea Tammy Abraham a provarci: telefono in mano col video di Alli e della sua esultanza ma l’esperimento (anche qui) è disastroso. Su Instagram, durante le "storie", taggati quindi i profili dei compagni di nazionale Lingard e Rashford. Ma occhio anche all'hashtag #delechallenge che sta iniziando a circolare su Twitter. Qualcuno riuscirà a imitarlo?

Sopra ecco i 3 secondi di tutorial di Alli e della sua esultanza. Riuscite a imitarlo? Sotto i primi tentativi social

I più letti