Sun: Terry torna al Chelsea, sarà allenatore dell'Under 23

Premier League

Secondo il quotidiano britannico, il difensore si prepara a riabbracciare la sua gente: tornerà allo Stamford Bridge nelle vesti di allenatore dell'Under 23: "Prenderà il patentino e firmerà il contratto"

LA CARRIERA DI JOHN TERRY IN 60 SCATTI

TERRY, NO ALLO SPARTAK MOSCA: "NON È LA DESTINAZIONE IDEALE PER LA MIA FAMIGLIA"

Terry's coming home. JT al Chelsea, questa volta pare che ci siamo davvero. L'ex difensore dei Blues è pronto a tornare a casa, riabbracciare la sua gente e mettersi al servizio del club. Come? Nelle vesti di allenatore dell'Under 23, posto attualmente vacante dopo l'addio di Jody Morris, altra leggenda dalle parti dello Stamford Bridge, andato via per seguire Frank Lampard al Derby County. Quest'ultima sarà - casualità - avversaria dei londinesi nel prossimo turno di Coppa di Lega. A rivelare l'indiscrezione su Terry è il Sun il quale riporta anche le parole di una fonte diretta che conferma la fase avanzata della trattativa tra la società e il classe '80: "Ci sono stati dei colloqui nelle scorse settimane - dice -. Hanno raggiunto un accordo verbale. Si andrà avanti solo se lui riuscirà a ottenere il patentino di allenatore (per cui si prepara dal 2014). Nel frattempo ci sarà un altro manager, al momento ancora indeciso, a prenderne il posto in panchina. John non ha mai fatto mistero sul desiderio di diventare allenatore e, ovviamente, farlo al Chelsea è sempre stato il suo sogno". Lo stesso Terry aveva, infatti, dichiarato qualche tempo fa di voler diventare il mister dei Blues un giorno. Questa notizia non preoccuperà, tuttavia, Maurizio Sarri. È stato proprio l'italiano a spingere per il ritorno di JT che, in quella stessa intervista, aveva aggiunto che la sua ambizione era orientata a lungo raggio, da conquistare dunque in un periodo di cinque-otto anni.

John Terry, che secondo il Sun andrà a percepire 800 mila sterline all'anno, ha disputato 22 stagioni da calciatore con la maglia del Chelsea. 713 presenze totali e 15 trofei alzati al cielo, compresi 5 Premier e una Champions League. Lo scorso anno, dopo aver chiuso da campione la sua esperienza con i Blues, si è trasferito all'Aston Villa, fallendo l'obiettivo promozione dopo il ko nella finale contro il Fulham. A inizio settembre sembrava dovesse andare allo Spartak Mosca, ma alla fine, su consiglio della famiglia, ha deciso di declinare la ricca offerta. E ora è pronto a cominciare il secondo grande capitolo della sua storia d'amore.

Arriva sempre primo

Ricevi live da SkySport le breaking news sui principali eventi sportivi. Per accettare le notifiche devi dare il consenso nel successivo popup.

Ricevi le notifiche