Chelsea Manchester United 2-2: gol e highlights. Pari Barkley al 96', Mourinho: rissa sfiorata

Spettacolo allo Stamford Birdge. Al vantaggio di Rüdiger di testa su angolo di Willian risponde Martial nella ripresa: prima una volée in mischia e poi un contropiede. All'ultimo respiro pareggia Barkley. Nel finale rissa sfiorata per Mou contro la panchina dei Blues

LA RICOSTRUZIONE DELLA RISSA SFIORATA

PREMIER LEAGUE IN ESCLUSIVA SU SKY PER TRIENNIO 2019-2022

CHELSEA-MAN UNITED MINUTO PER MINUTO

CHELSEA-MAN UNITED 2-2

21' Rüdiger (C), 55' e 73' Martial (MU), 90'+6 Barkley (C)

Il tabellino

Chelsea (4-3-3): Kepa; Azpilicueta, Rüdiger, David Luiz, Marcos Alonso; Kanté, Jorginho, Kovacic (69' Barkley); Willian (85' Pedro), Morata (79' Giroud), Hazard. All: Sarri
Manchester United (4-3-3): De Gea; Young, Lindelöf, Smalling, Shaw; Pogba, Matic, Mata (73' Herrera); Rashford (85' Sanchez), Lukaku, Martial (84' Pereira). All: Mourinho 
Ammoniti: Matic (MU), Young (MU), Rüdiger (C), Hazard (C), Mata (MU), Sanchez (MU)

1 nuovo post
34' - Grande discesa di Rashford sulla destra, Hazard in affanno lo stende poco prima del limite del lato corto dell'area di rigore. Giallo per il belga, punizione interessante per lo United. 
- di marcosal93
30' - Rüdiger su Pogba, braccia larghe sul duello aereo: ammonito anche il tedesco. 
- di marcosal93
Prima istantanea del match: Rüdiger segna, Pogba osserva il pallone che entra in rete dopo aver perso il tedesco sul blocco di David Luiz.
Prima istantanea del match: Rüdiger segna, Pogba osserva il pallone che entra in rete dopo aver perso il tedesco sul blocco di David Luiz.
- di marcosal93
27' - Ancora durissimi su Hazard: secondo fallo anche di Young in ritardo alle spalle del belga. E secondo giallo "guadagnato" dal 10 del Chelsea. 
- di marcosal93
21' - GOL DEL CHELSEA! HA SEGNATO RÜDIGER!
Tutto solo a centro area: non poteva sbagliare! L'ex centrale della Roma parte da dietro e semina la marcatura di Pogba. L'angolo di Willian è perfetto come la sua inzuccata! Avanti 1-0 i Blues!
- di marcosal93
16' - Si fa vedere anche lo United. Shaw raccoglie un rinvio della difesa del Chelsea e ripropone il cross dalla sinistra sulla tre quarti di campo. Lukaku svetta su Jorginho a centro area ma non inquadra il secondo palo. Palla larga col brivido. 
- di marcosal93
13' - Primo giallo della partita: ammonito Matic per fallo (il secondo di fila) su Hazard, cinturato a centrocampo. 
- di marcosal93
11' - Willian spreca tutto da posizione ottimale. A un metro di distanza dal limite dell'area e leggermente decentrato sulla sinistra: provato il tiro sotto l'incrocio sul primo palo. Palla altissima. 
- di marcosal93
9' - Slalom speciale di Hazard che alza i giri del motore. Uno due col Morata spalle alla porta sul limite dell'area: tagliato fuori Smalling. Dribbling secco su Matic rientrando sul destro che lo stende. Punizione pericolosissima dal limite per i Blues. 
- di marcosal93
5' - Cinque minuti e copione del match già ben delineato. Il Chelsea fa la partita partendo da dietro. Rüdiger e David Luiz liberi di impostare, con Mata che va quasi a schermo su Jorginho, cervello in campo dei Blues. Lo United aspetta e prova la ripartenza. 
- di marcosal93
3' - Primo spunto di Willian che penetra in area dalla destra. Palla dietro per Kovacic che però impatta male da posizione centrale in area di rigore. Alto. 
- di marcosal93
1' - INIZIA CHELSEA-MANCHESTER UNITED!
- di marcosal93
Sempre meno al calcio d'inizio. Squadre in campo. Mike Dean apre la strada ai capitani Azpilicueta e Young. Blu contro rossi. Sarri contro Mourinho. Chelsea contro Manchester United. 
- di marcosal93

Uno sguardo ora alle formazioni ufficiali della partita. Nel Chelsea, come di consueto, Sarri cambia pochissimo nel suo XI titolare. La grande novità è Morata dal primo minuto al centro dell’attacco al posto di Giroud, titolare nell’ultimo match col Southampton e oggi in panchina. Out anche Barkley con Kovacic che ritorna dal 1’. Invariata porta e difesa così come gli altri tra centrocampo e attacco. Immancabile Jorginho con Kanté. Davanti, a supporto dello spagnolo, ci sono Willian e Hazard.

- di marcosal93

Sono invece due i cambi di Mourinho rispetto alla vittoria in rimonta contro il Newcastle. Dal primo minuto c’è Mata, entrato in corso d’opera due settimane fa e decisivo col gol che ha riaperto la partita. Da vedere se Mou partirà con 433 o con un 4231. Rashford e Martial giocheranno larghi a supporto di Lukaku. In mezzo Matic con Pogba. In difesa Lindelöf prende il posto di Bailly (sostituito dopo 19 minuti contro il Newcastle): con lui Smalling.  

- di marcosal93

Nell'attesa dello spettacolo di questo Chelsea-Manchester United altra grande notizia per tutti i fan della Premier:

 

Sky ha acquisito in esclusiva per l’Italia i diritti del campionato inglese per le stagioni 2019/20, 2020/21 e 2021/22. Oltre 235 match a stagione trasmessi su tutte le piattaforme (digitale terrestre, satellite e fibra) e con la migliore tecnologia (anche in 4K HDR grazie a SkyQ)

 

 

- di marcosal93

STATISTICHE & CURIOSITÀ

  • Il Chelsea ha perso solo una delle sue ultime 16 partite giocate in casa contro il Manchester United in Premier League: con 10 vittorie e 5 pari.
  • Lo United ha perso più partite di Premier contro il Chelsea che contro qualsiasi altra squadra (18)
  • Contando tutte le competizioni lo United non ha mai vinto allo Stamford Bridge dopo il ritiro di Ferguson al termine della stagione 2012-13 (6 giocate: un pari e cinque ko). Perdendo inoltre le ultime tre trasferte con un parziale totale di 6-0. 
  • Il Chelsea punta a chiudere anche la nona giornata imbattuto in Premier League: sarebbe la terza volta nella storia. Le altre due furono nel 2005-06 con Mourinho in panchina e nel 2014-15 con Conte, anni in cui poi vinsero il campionato.  
  • Lo United ha perso 3 delle sue ultime 6 trasferte di Premier: nella serie due vittorie e un pari.
  • Lo United ha perso 8 delle sue ultime 13 trasferte a Londra (quattro vittorie e un pari. Stesso numero di ko ottenuto nelle precedenti 39 visite nella capitale (al tempo erano arrivate 18 vittorie e 13 pari). 
  • Mourinho ha perso 4 delle sue ultime 5 trasferte coi club dove aveva precedentemente allenato.
  • Con già sette centri messi a segno, Hazard è il primo giocatore della Premier a prendere parte a 10 gol (con 3 assist) in questa stagione.
  • Nessun giocatore della Premier League ha fornito più assist in questa stagione di Giroud: 4. 
- di marcosal93
Il big match della nona giornata di Premier League mette di fronte allo Stamford Bridge il Chelsea di Maurizio Sarri contro il Manchester United di José Mourinho. Lo Special One sarà in panchina grazie a una proroga della FA, e proverà a inseguire la sua ex squadra prima in classifica con sette punti di vantaggio. Blues ancora imbattuti con sei vittorie e due pari, e appaiati a quota 20 a Manchester City e Liverpool. Le squadre sono entrambe reduci da un successo in Premier: 3-0 Chelsea sul Southampton e grande rimonta United 3-2 sul Newcastle, nel match che (forse) ha salvato la panchina di Mourinho. 
- di marcosal93

Nel biliardino umano dello Stamford Bridge spettacolare 2-2 tra blu e rossi. Mourinho va a un passo dalla vittoria ma poi viene raggiunto proprio quando i tre punti e il primo successo allo Stamford Bridge da avversario sulla panchina dello United sembravano cosa fatta. Alla fine risultato giusto. Perché il Chelsea ha giocato meglio: possesso palla, verticalità, inserimenti degli esterni, in due parole: Sarri-ball. Rüdiger sblocca e tutto rema verso una vittoria dei padroni di casa. Poi il solito zampino di José. Uno United basso, poco aggressivo e poco brillante nelle ripartenze che si trasforma. Prima una mischia, qualche rimpallo e una volée. Dunque un contropiede finalmente portato a casa magistralmente: e il mondo si capovolge. Da 0-1 a 2-1. Doppio Martial che però non basta. Barkley nel finale fissa sempre in mischia il pareggio. Mourinho scatta verso la panchina del Chelsea per qualche parola di troppo arrivata dagli avversari, e la calma torna solo al decimo minuto di recupero. United sempre a -7. Sarri rimane imbattuto.

La partita

Morata da una parte e Mata dall’altra. Le sorprese in campo tra i titolari parlano spagnolo, col Chelsea confermato come di consueto da Sarri e uno United invece più sorprendentemente a trazione offensiva. 433 da una parte con l’ex Juve e Real preferito a Giroud e supportato da Willian e Hazard. Kovacic vince il ballottaggio con Barkley e parte coi classici Jorginho e Kanté a centrocampo: cervello e fiato dei Blues. Mou butta invece nella mischia Pogba, Mata, Rashford, Lukaku e Martial contemporaneamente, pur guardandosi bene dal giocare troppo offensivo. Pronti e via il possesso palla è del Chelsea, e raramente cambierà padrone. I due centrali sono liberi di impostare mentre Mata va a giocare “a schermo” su Jorginho. Il Chelsea perde così di verticalità ma fa comunque la partita. Prima una punizione di Willian larga, poi un colpo di testa di Lukaku fuori di molto. Chance che aprono la strada alla rete di Rüdiger che inzucca sull’angolo di Willian, gentilmente concesso dalla premiata ditta Shaw-De Gea. Risposta United con una punizione guadagnata da Rashford e calciata da Mata che non crea però troppi pericoli ai Blues, in controllo anche dopo il vantaggio con la palla che non si ferma mai: da sinistra a destra e da destra a sinistra. Tergicristallo con Jorginho direttore d’orchestra e gli esterni che ogni tanto provano a buttarsi dentro. Dopo il recupero fine del primo tempo coi blu avanti, ma con la partita sempre apertissima.

Nella ripresa il copione è dunque uguale ma solo nei primi dieci minuti di gioco. Subito forte il Chelsea con Jorginho che prima semina il panico a centrocampo e poi lancia Morata in porta: lo spagnolo fa a pugni col controllo e poi gira un mancino debole parato da De Gea. Poco dopo ci prova anche David Luiz ma chi trova la rete è lo United. Di inerzia e con fortuna: batti e ribatti in area col tiro di Young deviato da Jorginho, che - destino beffardo - veste ancora i panni dell’assistman ma per la squadra sbagliata: tavola involontariamente apparecchiata per Martial che da due passi non sbaglia la volée: 1-1. La partita così, inevitabilmente, cambia. Mou risorge ancora dalle tenebre con una scossa che scuote e sveglia la sua squadra. La ripartenza decisiva arriva a venti minuti dalla fine con ancora Martial mattatore del Chelsea. Rashford lo smarca sulla sinistra: il francese sterza e mette la palla dove Kepa non può arrivare. Da 0-1 a 2-1, partita ribaltata. Sarri sceglie Giroud per un spento Morata, Mou manda invece dentro Herrera, Pereira e Sanchez. Sarri manda dentro anche Pedro oltre a Barkley entrato per primo a venti dalla fine e che decide il 2-2 proprio all’ultimo respiro. Palo di Luiz di testa e tap in di Rüdiger clamorosamente parato da De Gea. Lo spagnolo non può nulla però su Barkley che sfonda la rete per il clamoroso pari. Nel finale succede di tutto: qualche parola di troppo fa infuriare Mourinho, che scatta come una molla verso la panchina del Chelsea. Parapiglia a bordo campo e fischio finale, a calma ritrovata, al decimo di recupero.

Arriva sempre primo

Ricevi live da SkySport le breaking news sui principali eventi sportivi. Per accettare le notifiche devi dare il consenso nel successivo popup.

Ricevi le notifiche