City-Liverpool, l'esultanza di Stones negli spogliatoi è un "Hadouken!" degno di Street Fighter. VIDEO

Premier League

11 millimetri, tanto è bastato al City perché il pallone non entrasse in porta dando il vantaggio al Liverpool. Il salvataggio di Stones sulla linea nel primo tempo e sul punteggio di 0-0 si è rivelato fondamentale per il City: il difensore inglese, dopo averlo rivisto negli spogliatoi, ha esultato come un personaggio di Street Fighter

KLOPP-FLOP A GENNAIO, ORA PEP CI CREDE

CITY-LIVERPOOL, MENDY FERMATO DAGLI STEWARD. VIDEO

Da pasticcio a prodigio, la differenza è sottile. La differenza sta in quegli 11 millimetri che hanno salvato il Manchester City: il verdetto della Goal Line Technology ha sorriso agli uomini di Guardiola e in particolare a John Stones. 18' del primo tempo, Manchester City e Liverpool sono sullo 0-0: partita fino a quel momento molto equilibrata, senza reali occasioni da gol. Poi però il lampo Reds: intuizione di Salah e inserimento di Mané a tu per tu con Ederson; palla sul palo, Stones spazza ma colpisce il proprio portiere. Il difensore inglese è però reattivo e si lancia in spaccata evitando il clamoroso autogol. Una giocata che si rivelerà decisiva: sarà infatti il City a passare in vantaggio poco prima dell'intervallo, indirizzando così una gara che vincerà 2-1.

"Hadouken!"

A fine partita, i giocatori di Guardiola hanno rivisto gli highlights nello spogliatoio; in particolare, il video del salvataggio di Stones e del verdetto della Goal Line Technology. E proprio Stones, resosi conto del "miracolo", si è lasciato andare ad un'esultanza particolare: ha infatti evocato l'Hadouken, una sorta di onda energetica utilizzata da alcuni personaggi del celebre videogioco picchiaduro Street Fighter.

Arriva sempre primo

Ricevi live da SkySport le breaking news sui principali eventi sportivi. Per accettare le notifiche devi dare il consenso nel successivo popup.

Ricevi le notifiche