Giuseppe Rossi: "Grato al Manchester United, qui ho ritrovato il sorriso. Solskjaer ha ricompattato il gruppo"

Premier League

"Pepito" ha parlato a Sky Sports del suo ritorno a Carrington, dove si sta allenando con la sua ex squadra in attesa di ritrovare la forma e accasarsi in un nuovo club. "Che bello riabbracciare questa famiglia. Solskjaer? Sta facendo un lavoro straordinario"

CALCIOMERCATO LIVE, TUTTE LE TRATTATIVE

SOLSKJAER: "CHI PRENDE 'PEPITO' FA UN AFFARE"

ARSENAL-MANCHESTER UNITED LIVE

Il ritorno del figliol prodigo "Pepito". In un’intervista a Sky Sports Giuseppe Rossi ha raccontato le sue emozioni per essere tornato ad allenarsi a Carrington, quartier generale del Manchester United, dove l’attaccante ha giocato dal 2014 al 2016. "Sono grato per l’opportunità di allenarmi con la squadra - ha rivelato l’ex giocatore di Fiorentina, Parma e Genoa -. Lo considero un grande gesto. Negli ultimi anni ho subito diversi infortuni, ma sono sempre stato in grado di tornare più forte di prima. E ora ho ritrovato il sorriso e la serenità".

Giuseppe Rossi si sta allenando al meglio per recuperare la forma e trovare una nuova squadra. Non ci pensa nemmeno a lasciare il calcio, nonostante i problemi fisici e le vicissitudini giudiziarie, con l’accusa di doping - poi respinta dal Tribunale nazionale anrtidoping (Tna) - per una presunta positività al derzolamide. "Ho avuto un lungo periodo di riabilitazione a New York: iniziavo alle 9 e finivo alle 14. Combattere con il traffico della città è stata la cosa più difficile" - ha rivelato 'Pepito'. -. "Ogni giorno è stato duro".

L'infanzia e i primi anni a Manchester

Rossi è tornato anche a parlare della sua infanzia e del suo trasferimento, a 12 anni, dagli Stati Uniti a Parma, per giocare nelle giovanili del club gigliato. Ha raccontato dell’influenza di papà Fernando nel convincerlo che quella fosse la scelta migliore per la sua carriera. "Senza di lui non potevo essere la persona e il giocatore che sono oggi". Poi l’esperienza inglese a 17 anni, dove ha giocato con campioni del calibro di Ryan Giggs e di Ole Gunnar Solskjaer, attuale manager dei Red Devils. In panchina una leggenda come 'Sir' Alex Ferguson: "Il primo giorno sono rimasto estasiato da Giggs - ricorda  'Pepito' -. La cosa più sorprendente di Ferguson? Il suo modo di proteggere i giocatori e di essere in primis una figura paterna. Ho visto 'The Boss' una settimana fa. Ho parlato con lui dei vecchi tempi, era di buon umore".

"Solskjaer ha ricompattato il gruppo"

Infine, un commento su Solskjaer. “Il suo apporto è stato fantastico – ha concluso Rossi -. Non è facile subentrare in corsa, soprattutto in un club come lo United che ha tutti gli occhi puntati addosso. Arrivato in una situazione difficile, è riuscito a compattare il gruppo e a creare un’atmosfera diversa. I giocatori stanno rispondendo bene”. L’ex attaccante della nazionale italiana si allenerà a Carrington fino a quando non troverà un nuovo club. Pronto per l’ennesima avventura e con un sorriso ritrovato.

Arriva sempre primo

Ricevi live da SkySport le breaking news sui principali eventi sportivi. Per accettare le notifiche devi dare il consenso nel successivo popup.

Ricevi le notifiche