Emiliano Sala, Warnock allenatore del Cardiff: "Giorni terribili, ho più volte pensato di lasciare il club"

Premier League

Neil Warnock, manager del Cardiff, ha confessato che il pensiero di ritirarsi lo ha afflitto ogni giorno della settimana in cui sono state svolte le ricerche di Emiliano Sala, l'attaccante argentino scomparso su un volo che attraversava il Canale della Manica

SALA, RITROVATI RESTI DI UN AEREO SULLE COSTE FRANCESI

RIPRENDONO LE RICERCHE DI SALA GRAZIE A UNA RACCOLTA FONDI

LA SORELLA DI SALA: "EMILIANO E' ANCORA VIVO"

"È stata la settimana più difficile della mia carriera" ha rivelato Neil Warnock, che doveva essere il nuovo allenatore di Emiliano Sala al Cardiff City. "Mi rendo conto che il mio aspetto non deve essere dei migliori, sono stanco e mi sento consumato, la mia età di certo non aiuta" ha detto il tecnico 70enne, visibilmente affranto dalla scomparsa del giovane argentino, confessando di aver più volte preso in considerazione la possibilità di lasciare il club, riporta il Mirror: "In un mondo ideale non penso che sarei in grado di affrontare un'altra partita come allenatore, al momento questa è la mia situazione, abbiamo fatto tutto il possibile date le circostanze. Personalmente, in questo momento non me la sento proprio. Non mi è mai successo prima di andare a dormire e svegliarmi più stanco di prima". Queste parole, pronunciate in conferenza stampa, sono quelle di un uomo che non è ancora riuscito a dare un senso agli eventi drammatici degli ultimi giorni, ma sono anche quelle di un allenatore che deve preparare una squadra ad affrontare la prossima sfida di Premier League. "È un momento molto difficile - ha detto Warnock - continuo a pensare ai miei figli e a chiedermi cosa farei come genitore in questa situazione. La scomparsa di Emiliano deve essere stata traumatizzante per la sua famiglia e a loro rivolgo le mie più sentite condoglianze. Questa tragedia mi ha colpito profondamente, forse più di tutti i membri del club, perché nel corso delle ultime sei settimane ho avuto modo di conoscere Sala e ci ho parlato in diverse occasioni. So quanto ci tenesse a cominciare questa nuova esperienza".

Warnock ha volato con il pilota Ibbotson

Inoltre, Warnock ha anche rivelato di aver affrontato un viaggio simile a quello durante il quale è scomparso Sala, per andare a vederlo giocare col Nantes. Anche se con lo stesso pilota, David Ibbotson, anch'egli scomparso insieme a Emiliano, Warnock ha ammesso di aver viaggiato su un velivolo diverso: "Ho viaggiato spesso su aeroplani piccoli come quello, ma penso che i miei avessero due motori, non uno. Però quella tratta l'ho percorsa spesso, con lo stesso esatto pilota, che a me era sembrato un bravissimo pilota, quindi non riesco proprio a comprendere come un evento simile sia potuto accadere".

Sul momento della squadra

Riguardo ai prossimi incontri della sua squadra: "So bene che la vita deve continuare, ma noi abbiamo avuto dieci giorni per prepararci. Di sicuro non saremmo stati in grado di scendere in campo sabato scorso, ma so che dobbiamo rialzarci e andare avanti, dopotutto siamo una squadra di calcio".

Arriva sempre primo

Ricevi live da SkySport le breaking news sui principali eventi sportivi. Per accettare le notifiche devi dare il consenso nel successivo popup.

Ricevi le notifiche