Chelsea, Kepa multato dopo il rifiuto: una settimana di stipendio in beneficenza

Premier League

Arriva il provvedimento per aver "disobbedito" a Sarri nella finale di Carabao Cup persa ai calci di rigore contro il Manchester City. Il portiere spagnolo ha chiesto scusa ai tifosi sul sito ufficiale dei Blues: "Ho sbagliato e voglio dimostrare ai tifosi di meritarmi il perdono accettando la punizione da parte della società"

CHELSEA-TOTTENHAM LIVE

LITE SARRI-KEPA, LA RICOSTRUZIONE

KEPA SU INSTAGRAM: "SCUSATE PER LA BRUTTA IMMAGINE DATA"

MOURINHO SU SARRI: "ALLENATORE LASCIATO IN UNA SITUAZIONE FRAGILE"

Il rifiuto di abbandonare il campo prima dei calci di rigore che hanno deciso la finale di Carabao Cup in favore del Manchester City costa una sanzione al portiere del Chelsea Kepa Arrizabalaga. Il giovane portiere spagnolo dei Blues è stato infatti multato di una cifra pari a una settimana del suo stipendio, che sarà donata alla Chelsea Foundation.

Kepa, il "no" a Sarri costa una settimana di stipendio

Un provvedimento nell'aria dalla serata di domenica, quando le immagini di Kepa che rifiutava il cambio con Willy Caballero nei minuti conclusivi dei supplementari della finale della Carabao Cup avevano fatto il giro del mondo. “Pensavo che Kepa avesse i crampi e non fosse in grado di continuare per i rigori” aveva spiegato l'allenatore del Chelsea Maurizio Sarri, aggiungendo ieri sulle colonne del sito ufficiale del club che "il calciatore si è scusato con me, con i suoi compagni di squadra e con il club, per me questa faccenda è ormai chiusa. Lasciamoci tutto alle spalle e pensiamo alla prossima partita". Lo stesso portiere aveva spiegato su Twitter l’accaduto, con dei concetti ribaditi anche in una nota ufficiale emessa dal Chelsea: "Ho avuto modo di riflettere sulla finale di Coppa - spiega - anche se c'è stato un malinteso, ho sbagliato i modi nella gestione della situazione. Colgo l'occasione per scusarmi nuovamente con l'allenatore, con Willy, con i miei compagni di squadra e con il club. Ho sbagliato e ora voglio che le mie scuse arrivino ai tifosi. Imparerò da questo episodio e accetterò ogni punizione che il club deciderà di applicare”. Alla fine, ha prevalso la linea morbida: una settimana di stipendio alla Chelsea Foundation, costola del club londinese impegnata nel sociale, e già nella partita di mercoledì sera a Stamford Bridge contro il Tottenham Kepa sarà pronto a tornare tra i pali dei Blues.

I più letti