Chelsea Tottenham, Maurizio Sarri: "Voci di esonero? Ho avuto garanzie dal club"

Premier League

L'allenatore del Chelsea ha parlato della vittoria contro il Tottenham che allontana le voci di un esonero: "Io sono tranquillo perché ho parlato con il club e non c'è niente di vero. I tre punti sono fondamentali per proseguire la rincorsa alla Champions. Kepa? E' stato punito dalla società e ha subito questa decisione dallo staff. Penso possa bastare"

SARRI RESPIRA, CHELSEA-TOTTENHAM 2-0: GOL E HIGHLIGHTS

PREMIER LEAGUE, I RISULTATI DELLA 28^ GIORNATA

Un sospiro di sollievo a fine gara, la voglia di andare nello spogliatoio a godersi una vittoria che ridimensiona in parte la crisi, un nuovo saluto mancato a Pochettino (dopo quello a Guardiola). Parte dalla fine la serata di Maurizio Sarri che parla così nel post partita di Chelsea-Tottenham: "Pochettino? Non l'ho visto, credo che fosse rivolto verso il campo - ha spiegato - non è un grande problema perché passerò a salutarlo così come ho fatto quando c'è stata la polemica con Guardiola e invece sono andato da lui e siamo stati 20 minuti a parlare. La polemica era giornalistica ma non era vera perché stavo guardando in faccia una persona del nostro ufficio comunicazione che mi stava parlando e non l'avevo visto arrivare lateralmente, ma poi ho passato 20 minuti con lui nello spogliatoio".

L'importanza di questa vittoria

Tornando al match, Sarri commenta l'importanza di questi tre punti: "E' una vittoria importante perché ci dà la possibilità di coinvolgere anche loro nella lotta per i posti Champions. Hanno 7 punti di vantaggio ma noi una gara in meno e si potrebbero tirare dentro a questa lotta difficilissima perché in questo campionato è difficilissimo essere costantemente nelle prime quattro, è un campionato difficile, noi abbiamo avuto l'ultimo mese complicato però è anche vero che abbiamo affrontato sia City che United e abbiamo avuto un calendario difficile, due volte con il Tottenham più questa sera tre volte. Da due-tre partite stiamo risalendo, abbiamo trovato quella solidità difensiva che ci mancava prima e questo è un bel passo in avanti".

La "punizione" di Kepa

L'allenatore del Chelsea è tornato poi sulla scelta di tenere Kepa in panchina dopo l'episodio tanto discusso della finale di Coppa di Lega: "Kepa ha commesso un errore, ma è stato un fraintendimento totale, questo chiaramente all'inizio della situazione, poi il suo tipo di atteggiamento non va bene, quindi ha preso una multa da parte della società, ha subito la decisione da parte nostra di tenerlo fuori per questa partita, poi però non dobbiamo neanche ammazzarlo, ha pagato sia con la società che con noi poi basta, a questo punto penso sia finita. Titolare la prossima? Può darsi anche se abbiamo la fortuna di avere Caballero che è un portiere estremamente affidabile. 

Le voci di esonero e il rapporto con il club

"Dormirò più sereno dopo le voci dell'esonero? Ci vuole molto di più per non fari dormire - ha aggiunto Sarri - Io dormo molto bene anche perché oggi pomeriggio ho dormito un paio d'ore prima di questa partita, ma dormo perché sono sereno, sto facendo tutto quello che posso, quello che non posso, non posso farlo. Penso anche che sono molto più tranquillo di quello che si dice perché ho parlato con la società e loro mi hanno smentito tutto quello che si dice".

Arriva sempre primo

Ricevi live da SkySport le breaking news sui principali eventi sportivi. Per accettare le notifiche devi dare il consenso nel successivo popup.

Ricevi le notifiche