Özil sceglie Erdogan come testimone di nozze, critiche anche dalla Merkel

Premier League

Il calciatore dell'Arsenal ha scelto il discusso capo di Stato turco come suo testimone di nozze. Dal portavoce della cancelliera tedesca arriva una reazione forte: "Si tratta di una delusione per tutti noi se uno che ha indossato così a lungo la maglia della nazionale fa una scelta simile"

ÖZIL E LA FOTO CON ERDOGAN: "RISPETTO PER LE ORIGINI DELLA MIA FAMIGLIA"

ÖZIL E L'ADDIO ALLA NAZIONALE TEDESCA: LA RICOSTRUZIONE

GERMANIA, GLI EFFETTI DEL CASO ERDOGAN: ÖZIL RIFIUTATO NELLA SUA VECCHIA SCUOLA

Mesut Özil torna a dividere l'opinione pubblica in Germania. Il campione del mondo con la nazionale tedesca nel 2014, oggi all'Arsenal, non fa però discutere per le sue prestazioni in campo. A generare discussione è la scelta del suo testimone di nozze: il presidente della Turchia Recep Tayyip Erdogan.

Il presidente turco Erdogan come testimone di nozze: Özil criticato dalla Merkel

A distanza di poco meno di un anno dalla foto scattata in compagnia del discusso presidente turco e del compagno di nazionale Ilkay Gündogan, Mesut Özil - nato a Gelsenkirchen da genitori turchi - ha incontrato nuovamente Erdogan. Questa volta per un invito ufficiale: fare da testimone di nozze nella prossima estate al matrimonio tra il calciatore dell'Arsenal e la sua fidanzata Amine Gulse. Un invito consegnato a mano, nella sala riservata alle autorità dell'aeroporto di Istanbul, destinato a fare rumore soprattutto in Germania. La risposta non si è fatta attendere. Come spiegato dal Corriere della Sera Helge Braun, capo della cancelleria federale, si è detto "rattristato" dalla decisione, anche a nome di Angela Merkel. "È una decisione privata - il suo commento - Ma è una delusione per tutti noi se uno che ha indossato così a lungo la maglia della nazionale e ha visto quale reazione abbia provocato nell’opinione pubblica il suo primo incontro con Erdogan, fa una scelta simile. I calciatori sono figure simbolo della nostra società, con i quali la gente si identifica molto di più che con i politici".

Dall'addio alla nazionale alla scelta del testimone di nozze: la frattura tra Özil e la Germania

Nel maggio 2018, dopo essere stato bersagliato dalla critica per quella foto con Erdogan, al quale aveva anche donato una maglia dell'Arsenal, Özil aveva spiegato su Twitter di avere "due cuori, uno tedesco e uno turco" e che l'incontro aveva rappresentato solo "un segno di rispetto verso la più alta carica statale del Paese d’origine dei miei genitori". La polemica era tornata di forte attualità dopo l'eliminazione della Germania dai Mondiali, con connotazione xenofoba sulle origini del calciatore dell'Arsenal, che aveva reagito dando l'addio alla nazionale. Ora la rottura rischia di estendersi, dalla Federcalcio alla Germania intera. Che non ha apprezzato l'idea del calciatore di affidare a uno dei politici più discussi al mondo il ruolo di testimone di nozze.

Arriva sempre primo

Ricevi live da SkySport le breaking news sui principali eventi sportivi. Per accettare le notifiche devi dare il consenso nel successivo popup.

Ricevi le notifiche