Rooney: "Liverpool campione? Non lo sopporterei. Parlano ancora della Champions del 2005"

Premier League

L’attaccante del D.C United, che è cresciuto nell’Everton, ha detto la sua sulla lotta per il titolo: “I Reds parlano ancora della Champions vinta nel 2005. Qualora dovessero vincere il titolo, ne parlerebbero per 15 anni. Non potrei sopportarlo”. Poi elogia Sterling: “Sarà lui il giocatore dell’anno”

HOENESS: “GUARDIOLA SA COME GARANTIRSI RINFORZI”

RINNOVO LICHTSTEINER? TIFOSI PREFERISCONO MASCOTTE

 

Quasi dieci anni di Everton sono una buona ragione per guardare da diretto interessato la lotta alla Premier anche a chilometri e chilometri di distanza. Wayne Rooney gioca in America, ma non si perde una partita del campionato inglese, laddove è diventato un campione. La lotta al titolo è diventata una questione a due, con Liverpool e Manchester City pronte a darsi battaglia fino all’ultimo minuto della stagione. Non il massimo per chi è cresciuto nei Toffees e si è consacrato con lo United: “Sì, si tratta del momento migliore per trovarsi lontano dall’Inghilterra” Ha scherzato l’attaccante ai microfoni di TalkSport. La speranza è chiara: “Tifo affinché il City tagli la linea del traguardo prima del Liverpool”. Questione di derby, di una rivalità quasi naturale: “Non sopporterei di vederli vincere, sarebbe un incubo per qualsiasi evertoniano”. Insomma, ad Anfield avranno un nemico in più con cui fare i conti. Non gioca ma “gufa” davanti alla Tv: “Ricordo che nel 2005 hanno vinto la Champions League e ne stanno parlando ancora ora – ha continuato Rooney – quindi, qualora dovessero vincere il titolo, ci vorranno altri 10 o 15 anni per dimenticarselo". Il Liverpool attualmente precede il City di due punti, con i campioni in carica che però hanno una partita in meno. Nel prossimo turno di campionato i Reds ospiteranno il Tottenham, mentre la squadra di Guardiola se la vedrà sul campo del Fulham.

“Sterling giocatore fantastico”

Il City continuerà ad affidarsi a Sterling, autore di una tripletta nell’ultima giornata contro il Watford. 15 gol per lui in campionato, uno ogni 143’: “Raheem ha sempre avuto il talento, ma l'unica cosa che ha migliorato in maniera massiccia è la sua conoscenza del gioco e tatticamente è molto meglio da quando lavora con Pep Guardiola. Sta facendo cose fantastiche, quindi sono davvero contento per lui. Sicuramente sarà il giocatore dell'anno in questa stagione, sta facendo davvero bene". Chi ha iniziato alla grande la Major League Soccer, intanto, è lo stesso Rooney. Due vittorie e un pareggio nelle prime tre giornate per il suo D.C United. Nell’ultima giornata è arrivato un successo per 5-0 contro il Salt lake, con l’inglese decisivo grazie ad una tripletta.
 

I più letti