Manchester City, Guardiola ritrova il Tottenham: "Resto a favore del Var"

Premier League

L'allenatore del City ritrova il Tottenham in Premier League dopo l'eliminazione in Champions e lancia una frecciata a Pochettino: "Io sono sempre stato favorevole al Var. Altri no e invece ora…”

"GUARDIOLA: GOL DI LLORENTE? VOLLEY"

CITY-TOTTENHAM: GOL E HIGHLIGHTS

"Io ho sempre mostrato di essere a favore del Var, quando ne ho beneficiato e quando no. Altri erano contro, ma forse adesso sono favorevoli". Parola di Pep Guardiola che, alla guida del Manchester City, torna ad affrontare il Tottenham, sabato in campionato, a tre giorni dalla bellissima sfida dei quarti di Champions decisa da una decisione dell'arbitro Cakir e del 'video assistant referee' che ha annullato la rete segnata nel recupero da Sterling, che avrebbe significato la qualificazione dei 'Citizens'. "E' un momento complicato - aggiunge riferendosi ancora al Var - in cui passano secondi, e minuti, mentre loro riguardano le immagini da varie angolazioni. Poi per noi è stato doloroso, molto duro, ma se il Tottenham fosse uscito per un gol di Sterling che era in fuorigioco, non sarebbe stato certo bello. Ed è per questo che io continuo ad appoggiare questa novità: perché e' giusto così". Poi ancora sulla partita con gli Spurs, non quella di domani ma di mercoledi' scorso: "è stato un bellissimo match, ne sono orgoglioso. Qualche volta sono stato eliminato e altre volte ho passato il turno, anche senza meritarlo. Questo è il calcio, e l'importante è come ti comporti e come ti batti: noi lo abbiamo fatto. Guardare indietro non serve, devi alzarti e andare avanti. I miei avranno un'altra opportunità e intanto io sono fiero di loro: non devono dimenticare ciò che hanno vissuto mercoledì, è qualcosa che resterà in futuro, ed è stato incredibile: un momento eravamo felici, un secondo dopo devastati". Il Tottenham è il rivale ideale da affrontare in questo momento, magari per una rivincita? "E' quello che ci tocca secondo il calendario - risponde Guardiola -, né il migliore né il peggiore, è una nuova opportunità". Almeno ora il City, rispetto al Liverpool che e' il suo avversario per il titolo della Premier, avrà l'opportunità di riposare di più, non dovendo più giocare a metà settimana. "Ma io questo riposo non lo avrei voluto - sottolinea Pep -, perché avrei voluto vincere tutto e quindi anche essere ancora in corsa in Europa. E poi non credo che giocare a meta' settimana influisca così tanto a questo punto della stagione".

Arriva sempre primo

Ricevi live da SkySport le breaking news sui principali eventi sportivi. Per accettare le notifiche devi dare il consenso nel successivo popup.

Ricevi le notifiche