Manchester United, Maradona si candida per la panchina: "Sono l'uomo giusto"

Premier League

L'argentino, oggi alla guida dei Dorados in Messico, ammette la passione per i Red Devils e si offre per la panchina: "Sarei pronto per allenarli, lo United deve tornare a sollevare trofei"

MARADONA, NUOVO RICOVERO PER CURARE L'INSONNIA

A MARZO LA CONFERMA DI SOLSKJAER SULLA PANCHINA DEI RED DEVILS

LO SHOW DI MARADONA SULLA PANCHINA DEI DORADOS

"Se il Manchester United cerca un allenatore, sono l'uomo che fa per loro". La candidatura è firmata da Diego Armando Maradona e arriva dall'intervista rilasciata al numero di luglio della rivista FourFourTwo. Dopo aver perso per la seconda volta di fila ai supplementari la finale semestrale dei playoff con il suo Dorados de Sinaloa contro l’Atletico San Luis di Potosì, il Pibe de Oro guarda oltre i confini della seconda divisione messicana, dove oggi allena. "Il Manchester United era la mia squadra inglese preferita da tanto tempo - il suo racconto- aveva così tanti grandi giocatori ed era guidato da un simbolo Alex Ferguson. Oggi però devo dire che il Manchester City è superiore". Una simpatia, quella del Diez per i Red Devils, che risale ai tempi in cui giocava con il Barcellona: "Ricordo la prima volta che ci ho giocato, nella Coppa delle Coppe 1983/84. Il calore e il rumore dei tifosi mi ricordavano la Bombonera". Maradona ha dimostrato di avere le idee chiare anche sui giocatori: "Quest'anno mi è piaciuto Ander Herrera (passato al PSG, ndr) ma non abbastanza Paul Pogba". Quella dell'ex stella dell'Argentina è una posizione netta: "Allo United vendono molte magliette in tutto il mondo, ma devono anche vincere trofei. Io posso dargli una mano". Chissà come la prenderà Ole Gunnar Solskjaer, subentrato sulla panchina dei Red Devils a José Mourinho nello scorso dicembre e blindato dalla società con un contratto fino al 2022.

Hai già aggiunto Sky Sport ai tuoi contatti Whatsapp?

I più letti