Fellaini e la crisi del Manchester United: "Cambiano troppi allenatori"

Premier League

Marouane Fellaini, attualmente centrocampista dello Shandong Luneng, spiega come il cambio di gestione tecnica da Mourinho a Solskjaer non abbia portato benefici ai Red Devils. Secondo il giocatore belga, lo Special One meriterebbe molto più credito di quanto non gliene venga dato per il suo periodo alla guida dello United

NEWCASTLE-MANCHESTER UNITED 1-0, GOL E HIGHLIGHTS

PREMIER LEAGUE, RISULTATI E CLASSIFICA

DAZN1 SUL CANALE 209 DI SKY: LA GUIDA

Ha lasciato l'Inghilterra 9 mesi fa per tentare una nuova esperienza in Cina, con la maglia dello Shandong Luneng. Marouane Fellaini non sembra, però, aver dimenticato il suo passato. Soprattutto quello durato 5 stagioni e mezza al Manchester United. La squadra allenata da Solskjaer non sta attraversando un buon momento e Fellaini individua proprio nel cambio dell'allenatore uno degli errori più gravi commessi dalla società: "Mourinho nella prima stagione ha fatto benissimo, ha migliorato la squadra e vinto trofei. È vero, il secondo anno è stato più complicato ma ha comunque fatto del suo meglio. Secondo me è stato licenziato troppo in fretta, un allenatore del genere ha bisogno di tempo e giocatori per sviluppare la propria filosofia".

"Allenatore e società devono trovare una soluzione insieme"

A questo punto, però, la scelta è ricaduta su Solskjaer e anche per lui, secondo Fellaini, c'è bisogno di tempo: "Non so cosa succederà con questo allenatore, ma per vincere e migliorare ci vuole pazienza. L'allenatore e la società devono trovare una soluzione insieme. Lo United è una squadra giovane ed è normale che ci siano alti e bassi. Ci vorrebbe un bel mix, anche perchè per vincere partite e titoli c'è bisogno anche di esperienza".

"Lukaku e Sanchez uomini d'esperienza. Problemi di Solskjaer"

Infine, una battuta sui giocatori che in estate hanno lasciato il Manchester United direzione Inter: Sanchez e Lukaku: "Se ne sono andati due giocatori di esperienza. L'allenatore ha deciso di non aver bisogno di loro ed è un suo problema. Non si possono giudicare le scelte del mister".

I più letti