United-Tottenham, Mourinho cita Mandela: "Non c'è mai sconfitta. O vinci o impari"

Premier League

Il portoghese torna da ex all'Old Trafford: "Penso che riceverò una buona accoglienza da parte dei tifosi. Ma loro sono lì per lo United non per me", le parole dell'allenatore del Tottenham. Partita in programma mercoledì 4 dicembre alle ore 20.30 visibile su Diretta Gol Premier League, canale Sky Sport Uno

PREMIER LEAGUE, LA DIRETTA GOL

Mourinho contro il suo passato. L'allenatore portoghese affronterà il Manchester United all'Old Trafford nel turno infrasettimanale di Premier League del prossimo 4 dicembre alle ore 20.30. Sono solamente due i punti che separano in classifica le due squadre, momenti però opposti. Gli Spurs hanno vinto le ultime due partite di campionato con Mourinho in panchina, conquistando i tre punti anche in Champions League, i Red Devils invece arrivano da due pareggi con la sconfitta in Europa League. Queste le parle dell’allenatore portoghese in vista della sfida: "Non sono un cattivo e non sono un nemico, sono solo un allenatore che vorrà vincere contro il Manchester United. È così che penso che mi guarderanno i tifosi dei Red Devils. Solskjaer è invece colui che sta cercando di vincere la partita per i tifosi dello United. Quindi ovviamente lo sosterranno e non sosterranno me. Penso che avranno una buona reazione nei miei confronti, ma durante la partita sosterranno Solskjaer. Loro amano il club, quindi amano Solskjaer. Durante la partita mi aspetto che loro si dimentichino di me, supportando la loro squadra per raggiungere il risultato che vogliono" ha detto l'allenatore portoghese. "Il Manchester United per me è nel mio libro delle esperienze. Un po' come detto da Nelson Mandela: 'Non perdi mai. O vinci o impari'. Allo United ho vinto e ho imparato. Il mio tempo dopo la mia partenza è stato un buon momento per me. Tornare all'Old Trafford è come tornare in un posto in cui ero felice. Potete andare nel mio ufficio al piano di sopra, ho ancora un paio di foto del mio periodo allo United".

"Parlo spesso con il presidente dei giocatori in scadenza"

Poi Mourinho si è soffermato sui tanti giocatori del Tottenham in scadenza di contratto: "Non discuterò di questi singoli casi. Se vi dico che non ho parlato con il presidente Levy di Eriksen, Alderweireld e Vertonghen, mentirei. Quindi, sì, sto parlando con Levy a riguardo. Allo stesso tempo, parlo anche con i giocatori, con tutti loro. Parliamo e proviamo a capire ogni dettaglio, ma non è qualcosa di cui parlerò. Quindi, sono tutti e tre pronti a giocare, tutti e tre pronti a dimenticare la situazione contrattuale. Questa è la cosa più importante. E questi ragazzi sono grandi giocatori e persone del Tottenham. Mi fido di loro", ha concluso Mourinho.

I più letti