Cori razzisti in Brighton-Chelsea: tre tifosi arrestati

Premier League

Espulsi dallo stadio e arrestati: è il provvedimento preso nel corso di Brighton-Chelsea nei confronti di tre tifosi (due del club padrone di casa e uno ospite) per cori razzisti e omofobi

Un 2020 iniziato con la meravigliosa rovesciata di Jahanbakhsh all’Amex Stadium contro il Chelsea, ma macchiato purtroppo da episodi di razzismo che hanno portato a tre arresti. A renderlo noto è stato lo stesso club del Sussex, comunicando l’espulsione di due suoi sostenitori. Un terzo arrestato, invece, sarebbe un tifoso del Chelsea.
 

“Cori razzisti e omofobi”, questa l’accusa nei confronti dei tre, tutti arrestati fuori dallo stadio dopo il match di mercoledì terminato 1-1. In particolare, un tifoso del Brighton è accusato di cori razzisti nei confronti dei giocatori del Chelsea, mentre l’altro di presunti comportamenti omofobi nei confronti dei tifosi dei Blues. Anche il tifoso del Chelsea è stato sospeso per presunte offese omofobe nei confronti dei tifosi del Brighton.

Arriva sempre primo

Ricevi live da SkySport le breaking news sui principali eventi sportivi. Per accettare le notifiche devi dare il consenso nel successivo popup.

Ricevi le notifiche