FA Cup, Krul pararigori: il segreto è la borraccia. Il portiere eroe in Tottenham-Norwich

Premier League
©Getty
krul_bottiglietta_tottenham

Due rigori parati e pass per i quarti di finale per il suo Norwich contro gli Spurs di Mourinho. Il segreto? Appunti segnati sulla borraccia d'acqua del portiere. Il precedente nei Mondiali 2014: Van Gaal lo fece entrare ai quarti di finale contro il Costa Rica, respinse due rigori e portò l'Olanda in semifinale

Nel Norwich che ha conquistato l'accesso ai quarti di finale di FA Cup c'è una firma maiuscola: quella di Tim Krul, portiere olandese assoluto protagonista dei calci di rigore che hanno frenato la corsa del Tottenham di José Mourinho. Krul è stato l'incubo degli Spurs dal dischetto, respingendo le conclusioni di Parrott e Gedson Fernandes, dopo che Lamela aveva spedito la sua conclusione sulla traversa: il 2-3 finale ha premiato il Norwich e interrotto il cammino di Dier (protagonista di un duro confronto con i tifosi sugli spalti al fischio finale) e soci. C'è però un segreto dietro la notte magica del portiere classe 1988, esibito dal diretto interessato davanti a macchine fotografiche e telecamere dopo la vittoria: sulla sua borraccia personalizzata, infatti, Krul ha appuntato nomi e abitudini dei tiratori del Tottenham. Alcuni - da Lamela a Lo Celso fino a Gedson Fernandes - sono ben riconoscibili e accanto riportano una "R" o una "L", a seconda dei casi. Right e left, destra e sinistra. Che si tratti del piede preferito dal tiratore avversario o del lato dove la conclusione spesso termina, non è chiaro. Di certo, le annotazioni sono tornate molto utili al 31enne olandese: "Quando ottieni questo risultato, ti ricordi perché l’hai fatto - le sue parole riportate dal Mirror - fin da quando sei un giovane ragazzo sogni sempre di parare rigori e finalmente è successo. Io e il mio allenatore studiamo sempre tanto i rigoristi avversari e sono davvero felice di essere riuscito a respingere i rigori e portare la squadra al turno successivo".

La bottiglietta con gli appunti di Krul contro il Tottenham - ©Getty
Tottenham-Norwich, Krul respinge il rigore decisivo di Gedson Fernandes - ©Getty

Krul pararigori: il precedente ai Mondiali 2014

Tim Krul eroe per una sera. Una scena che si era già vista il 6 luglio 2014. Mondiali in Brasile, quarti di finale. Olanda e Costa Rica sono sullo 0-0 e i tempi supplementari stanno per terminare. Al 121', nell'ultimo minuto di recupero, il ct olandese Louis Van Gaal richiama Cillessen, il portiere titolare, e inserisce Krul. Una scena praticamente inedita con una posta così elevata in palio nella storia della Coppa del Mondo. La scelta di Van Gaal è premiata dai fatti: Krul ipnotizza Ruiz e Umaña dal dischetto e l'Olanda vola in semifinale, dove sarà sconfitta ai rigori dall'Argentina. "Era tutto preparato" sveleranno Krul e Van Gaal al fischio finale. Una vicenda pazzesca, che ha meravigliosamente funzionato: quasi sei anni dopo e con una borraccia protagonista, la storia si è ripetuta in FA Cup. Con Krul ancora in copertina. E portato in trionfo dai compagni di squadra.

Mondiali 2014, il rigore parato da Krul a Ruiz in Olanda-Costa Rica - ©Getty

Arriva sempre primo

Ricevi live da SkySport le breaking news sui principali eventi sportivi. Per accettare le notifiche devi dare il consenso nel successivo popup.

Ricevi le notifiche