Pogba: "Pronto al rientro, mi sento più forte di prima"

Premier League
©LaPresse

Il centrocampista del Manchester United ha messo alle spalle un lungo stop per infortunio: "Sono stati mesi frustranti, mi mancava ciò che amo, il calcio. Mi sto già allenando e toccando la palla, tornerò in campo più forte di prima"

CORONAVIRUS, GLI AGGIORNAMENTI DEL 12 APRILE

Otto partite giocate, 610 minuti complessivi, nessun gol e due assist. Sono i numeri messi insieme da Paul Pogba con la maglia del Manchester United fino allo stop del calcio inglese a causa dell'emergenza da Covid-19. Il centrocampista francese ha passato molto più tempo in infermeria che sul campo nella stagione 2019/2020. Colpa di un infortunio alla caviglia e al piede, che lo ha frenato da metà settembre in avanti. Mesi complicati, che il 27enne ex Juventus ha raccontato sul sito ufficiale del club inglese. Con una convinzione: "Amo il calcio, è il mio lavoro. Giocare a calcio mi diverte".

"Stop frustrante, sono più affamato che mai"

Sei partite tra Premier e Coppa di Lega fino a fine settembre, poi il lungo stop. Pogba ha ripercorso le settimane trascorse fuori dal campo: "Sono state frustranti - ammette il numero 6 dei Red Devils - non mi era mai successa una cosa del genere in carriera". Tutto nasce da un infortunio al piede rimediato nell'1-1 sul campo del Southampton il 31 agosto: "Era all'inizio di questa stagione e ci ho giocato su - spiega il centrocampista, che dopo quell'incontro ha giocato contro il Rochdale in Coppa di Lega e contro l'Arsenal in campionato - poi quando mi sono fermato, ho scoperto di avere una frattura". Alla punta del piede destro, per l'esattezza. "Sono stato costretto a usare un gesso, ma alla fine posso dire che è andata bene". Anche grazie a un intervento chirurgico, necessario dopo i tentativi di ritorno in campo nel periodo natalizio: 71 minuti contro Watford e Newcastle, poi il nuovo stop: "Ho sentito di nuovo dolore - ricorda Pogba - quindi abbiamo dovuto optare per l'operazione". Al momento del ritorno del calcio, Pogba ci sarà: "Mi sto già allenando e toccando la palla - assicura il campione del mondo con la Francia 2018 nel podcast di un'intervista che sarà diffusa integralmente lunedì sera - ora sono più affamato che mai e non vedo l'ora di riprendere a giocare".

Arriva sempre primo

Ricevi live da SkySport le breaking news sui principali eventi sportivi. Per accettare le notifiche devi dare il consenso nel successivo popup.

Ricevi le notifiche

Fai login per ottenere il meglio subito.

Accedi con il tuo Sky ID o registrati in pochi istanti.