L'agenda in quarantena di Robertson: yoga, Van Dijk e quel corner contro il Barcellona

Premier League

Il terzino scozzese dei reds ha condiviso sul proprio profilo Instagram i suoi impegni giornalieri durante il lockdown: "Scrivi a Van Dijk per dirgli che ti manca, riguarda il corner contro il Barcellona, dai la buonanotte a Alexander-Arnold"

CORONAVIRUS, TUTTI GLI AGGIORNAMENTI

Un sorriso in un momento difficile, per tutti. Anche questa era la missione di Andy Robertson e, come i suoi cross, sembra decisamente andata a buon fine. I suoi profili social non sono mai banali, tra qualche battuta con i compagni di squadra e una telefonata a tre tifosi del Liverpool durante la quarantena: Brian, John e Steve nei giorni scorsi hanno risposto al telefono, e all'altro capo della linea c'era lo scozzese dai cross perfetti (13 assist nella scorsa stagione). Tra un allenamento (a casa) e l'altro Robertson ha anche postato sui social la sua insolita agenda giornaliera durante la quarantena, piuttosto divertente: si parte dalle ore 8 con un classico "far mangiare i bambini" alla prima chiamata all'amico di fascia (opposta) Alexander-Arnold alle 8.15. Tempo un'altra ora ed ecco un nuovo appunto "Chiamare Trent per sapere se sta bene". Poi una soda ("te la meriti Andy"), lo yoga e un po' di svago su Instagram. Ma il meglio deve ancora venire.

Il corner contro il Barcellona

L'agenda del terzino scozzese prosegue dunque tra palestra e pranzo tra le 11 e le 12. Poi tante altre gag: "Ore 13.15, scrivere a Van Dijk per dirgli che mi manca. Ore 15 chiamare di nuovo Alexander Arnold. Ore 15.15, riguardare il corner contro il Barcellona perché me lo ha detto Trent". E infine, dopo aver messo a letto i bambini: "Dare la buonanotte ad Alexander-Arnold".

Arriva sempre primo

Ricevi live da SkySport le breaking news sui principali eventi sportivi. Per accettare le notifiche devi dare il consenso nel successivo popup.

Ricevi le notifiche

Fai login per ottenere il meglio subito.

Accedi con il tuo Sky ID o registrati in pochi istanti.