Liverpool, Klopp: "Futuro? Non ho piani dopo la scadenza del contratto nel 2024"

Premier League

L'allenatore dei Reds, fresco vincitore della Premier League, mette in dubbio il proprio futuro da allenatore: "Non mi vedo in panchina fino a una certa età. Quando ho iniziato, ho pensato che avrei fatto l'allenatore per 25 anni e alla scadenza del contratto con il Liverpool saranno passati 23 anni e mezzo..."

TOTTENHAM-EVERTON LIVE

Jurgen Klopp, fresco vincitore della Premier League, riportata a Liverpool dopo 30 anni d'attesa, non è mai banale. Non lo è quando allena e nemmeno quando parla davanti a un microfono. In una lunga intervista concessa al Mirror, l'allenatore tedesco ha lasciato diversi dubbi riguardo al proprio futuro da allenatore. Una carriera ricca di successi che però, secondo quanto dichiarato dallo stesso Klopp, potrebbe interrompersi al termine della propria avventura con il Liverpool, il cui contratto scadrà il 30 giugno 2024: "Non ho piani al di là di quella data. Quando ho iniziato ad allenare, mi sono detto 'Ora ti aspettano 25 anni di duro lavoro'. Sono stato sette anni e mezzo al Mainz, sette anni al Borussia Dortmund e alla scadenza del mio contratto con il Liverpool saranno passati 23 anni e mezzo. Non mi vedo in panchina fino a una certa età". Un concetto espresso già in passato, anche quando gli era stata prospettata l'ipotesi di firmare un contratto a vita con il club inglese. Il timore di Klopp è quello di non poter riuscire, con il passare degli anni, a vivere il proprio ruolo nel modo viscerale e passionale con il quale approccia questa professione a ogni allenamento.

"Adoro il mio lavoro, ma so che non mi mancherà"

vedi anche

Klopp si commuove: "Gioia inimmaginabile". VIDEO

Sempre controcorrente, Klopp invece di celebrare il proprio trionfo pensa al ritiro. Anche se, come lo stesso allenatore ha spiegato, quando sarà il momento di smettere, sarà tutt'altro che semplice dire basta: "Spero di smettere quando sarò ancora in salute e di poter salutare tutti, lasciando il posto ai più giovani. Il mio piano è quello di dire un giorno 'Ciao a tutti, vi amo, è stato bellissimo fare l'allenatore, ma ora non telefonatemi per tutto ciò che riguarda il calcio'. La mia vita è troppo bella: ho 53 anni, sono sano, sono nel miglior club del mondo e guadagno un sacco di soldi. Adoro il mio lavoro, ma so che non mi mancherà". Prima di fare ogni tipo di pensiero sull'addio, però, ci sono almeno altre quattro stagioni tutte da vivere sulla panchina del Liverpool. E se i risultati continueranno a essere quelli ottenuti nelle ultime stagioni, sarà davvero dura convincere i tifosi dei Reds a fare a meno di una leggenda del club come Jurgen Klopp.