Mou e il rinvio per Covid di Tottenham Fulham: "Informati 4 ore prima, poco professionale"

PREMIER
©LaPresse

Alla vigilia della sfida al Leeds (sabato 2 gennaio alle 13.30, Sky Sport Football) l'allenatore portoghese torna sul rinvio della gara contro il Fulham causa Covid, comunicato a quattro ore dal fischio d'inizio: "Credo sia stata una cosa davvero poco professionale, ci hanno mandato all'aria una settimana di lavoro. È una stagione speciale ma ci sono molte cose che non vanno bene"

CORONAVIRUS, DATI E NEWS IN TEMPO REALE

Il suo Tottenham attende di ospitare sabato 2 gennaio il Leeds alle 13.30 (diretta su Sky Sport Football) ma nel prepartita della sfida alla squadra allenata da Marcelo Bielsa José Mourinho è tornato sul rinvio del derby londinese del 30 dicembre tra gli Spurs e il Fulham. La partita non si è giocata a causa dei troppi contagi da Covid-19 tra giocatori e componenti dello staff avversario e la decisione di non scendere in campo è arrivata a meno di quattro ore dal fischio d'inizio. "Non mi va di parlarne troppo - le sue parole - credo sia stata una cosa davvero poco professionale, ma ormai è successa. Eravamo pronti per giocare, ci eravamo preparati e ci hanno mandato all'aria una settimana di lavoro".

"Stagione speciale ma tante cose sbagliate"

leggi anche

Guardiola: "5 positivi". Ma City-Chelsea si gioca

Mercoledì scorso Mourinho aveva postato su Instagram una foto dei suoi giocatori nel centro tecnico degli Spurs, accompagnata dal testo: "Partita alle 18 e non sappiamo ancora se giocheremo. La migliore lega del mondo...". Una frecciata alla Premier League, che lo Special One ha spiegato così: "Se la partita fosse stata rinviata prima, anche i nostri allenamenti sarebbero stati diversi. È una stagione speciale con circostanze speciali, ci sono molte cose che non vanno bene". Tra queste, il fatto che Manchester City e Manchester United non siano scese in campo nella prima giornata: "Far cominciare una stagione con due club che hanno una partita in meno è sbagliato. La stagione è iniziata a settembre e abbiamo saputo soltanto nell'ultima settimana di dicembre quando sarebbero state giocate le due partite. Ora è successo con altre partite".

Parker: "Capisco la frustrazione di José"

A sostegno di Mou è intervenuto Scott Parker, allenatore del Fuhlam ed ex centrocampista del Chelsea 2004/2005 allenato dal portoghese. "Ero esattamente nella sua stessa posizione e capisco la frustrazione di José - le sue parole - anche noi eravamo in hotel, pronti per il prepartita e nonostante la Federazione sapesse dal martedì della nostra situazione, il rinvio è arrivato solo mercoledì".

Mou: "Non mi sento in diritto di chiedere acquisti"

Mourinho ha parlato anche delle sue sensazioni sulla finestra invernale di mercato che si apre sabato 2 gennaio in Inghilterra. Dopo gli arrivi di Bale, Reguillon, Hojbjerg e Doherty in estate, Mou non si aspetta grandi movimenti in casa Tottenham. "I tempi non sono semplici - il suo pensiero -  il club ha fatto un grande sforzo in estate per cercare di costruire una buona squadra. Non mi sento in diritto di chiedere nulla, onestamente se dovesse arrivare qualcuno sarebbe una grande sorpresa per me".

Arriva sempre primo

Ricevi live da SkySport le breaking news sui principali eventi sportivi. Per accettare le notifiche devi dare il consenso nel successivo popup.

Ricevi le notifiche

Fai login per ottenere il meglio subito

Accedi con il tuo Sky ID o registrati in pochi istanti.