Risultati e classifica Serie A: gol e highlights della tredicesima giornata

Serie A

La Juventus cade a Genova: secondo ko stagionale in campionato per la squadra di Allegri scavalcata in classifica dall'Inter. Pari casalingo del Toro col Chievo: Belotti fallisce un rigore. 13° ko di fila per il Benevento, piegato allo scadere da Peluso. Colpo del Cagliari a Udine. Pari fra Spal e Fiorentina

LE PAGELLE

LA CLASSIFICA

SAMPDORIA-JUVENTUS 3-2

57' Zapata (S), 71' Torreira (S), 79' Ferrari (S), 91' rig. Higuain (J), 94' Dybala (J)

Secondo ko stagionale in campionato per i campioni d'Italia, il primo in trasferta. Fino ad ora la squadra di Allegri era finita ko soltanto il 14 ottobre, allo Stadium, contro la Lazio. Da allora una striscia di 4 vittorie di fila, interrotta a Marassi. Fino al recupero si stava materializzando la peggior sconfitta bianconera nell'era dei 6 scudetti (era dal 2011 che la Juve non perdeva con 3 gol di scarto in campionato). Statistica vanificata dalla reazione nel recupero e dai gol di Higuain e Dybala. Ma non abbastanza per tornare da Genova con punti.

INTER-ATALANTA 2-0

51' e 65' Icardi

La squadra di Spalletti approfitta del passo falso della Juve e si riporta al secondo posto in classifica a -2 dal Napoli. Decide il match Icardi con una doppietta di testa. L'argentino sale a quota 13 reti in campionato

NAPOLI-MILAN 2-1

33' Insigne (N), 73' Zielinski (N), 92' Romagnoli (M)

Il Napoli torna alla vittoria nel segno di Insigne: il talento azzurro realizza la prima rete della partita, colpisce un palo ed è il protagonsita del successo per 2-1 che porta anche la firma di Zielinski entrato dalla panchina. Romagnoli trova un eurogol nei minuti di recupero, ma il Milan esce ancora una volta sconfitto contro una big.

ROMA-LAZIO 2-1

49' rig Perotti (R), 54' Nainggolan (R), 72' rig Immobile (L)

Un derby bello, combattuto, giocato a ritmi altissimi: alla fine se lo aggiudica la Roma con un 2-1 firmato Perotti (su rigore) e Nainggolan. Inutile il rigore assegnato col Var e trasformato da Immobile. La Roma sale a 30 punti sorpassando la Lazio, ferma a 28.

TORINO-CHIEVO 1-1

14' Hetemaj (C), 34' Baselli (T)

La squadra di Mihajlovic, che ha pareggiato prima della sosta contro l'Inter a San Siro, ma è anche reduce da una sola vittoria nelle ultime 9 partite. Dall’altra quella di Maran, che prima della sosta ha fermato sul pari il Napoli di Sarri. Gran avvio del Chievo, passato in vantaggio con un colpo di testa di Hetemaj. Ma il Torino cresce alla distanza: Baselli si traveste da Belotti e prende il tempo a Tomovic per l'1-1. Nel secondo tempo Belotti si fa parare da Sorrentio un calcio di rigore concesso dopo l'intervento del Var. 

BENEVENTO-SASSUOLO 1-2

60' Matri (S), 65' Armenteros (B), 93' Peluso (S)

La sfida tra i due peggiori attacchi del campionato (5 gol per i campani, 6 per i neroverdi). Ma al Vigorito, le emozioni non sono di certo mancate. Due filosofie di gioco opposte in campo: i padroni di casa lavorano sul possesso palla, mentre gli ospiti sul contropiede. E a stappare la partita nella ripresa ci pensa Matri, bravo ad approfittare di una clamorosa ingenuità della difesa della squadra di De Zerbi. Poco dopo, però, Armenteros trova il gol del pareggio: caos in area, Ciciretti va al tiro e trova il guizzo del suo compagno, che batte Consigli da due passi. Benevento che resta in 10 per il doppio giallo di Letizia e, nel recupero, rimedia la 13^ sconfitta consecutiva. Non sul rigore provocato da uno intervento di Costa e calciato da Berardi sulla traversa, ma affondata da un colpo di testa di Peluso.

SPAL-FIORENTINA 1-1

43' Paloschi (S), 80' Chiesa (F)

Dal fresco rinnovo di contratto di Chiesa fino alla sfida di Semplici contro la squadra della sua città natale. Spal-Fiorentina fra talento e voglia di punti. Un impeto biancazzurro, grazie a quel numero 43: lui, Paloschi. In una partita dove la Spal ha aspettato, provando a ripartire sempre in contropiede. Ma intanto ci pensa Alberto. Da attaccante nato. Con un tocco sotto porta, facile ma decisivo. Terzo gol in campionato. La squadra di Semplici chiude il primo tempo in vantaggio. Doppietta per l’ex Milan nel secondo tempo, annullato però per posizione irregolare. La Fiorentina entra bella aggressiva nella ripresa e, al 79’, Federico Chiesa trova il pareggio. Terzo gol in campionato anche per lui.

UDINESE-CAGLIARI 0-1

55' Joao Pedro (C)

Il Cagliari non vinceva a Udine da 9 anni e mezzo, allora fu 2-0 con reti di Acquafresca e Cossu. Stavolta ci pensa Joao Pedro, bravo ad approfittare della dormita della difesa bianconera a inizio secondo tempo. 

CROTONE-GENOA 0-1

11' Rigoni (G)

La cura Ballardini dà immediatamente i suoi frutti, il Genoa vince a Crotone e si rilancia in classifica agganciando momentaneamente la Spal al sedicesimo posto. Una prestazione gagliarda e convincente quella dei rossoblù, abili a capitalizzare al massimo il gol segnato nei primi minuti di gioco da Luca Rigoni. Deludente, invece, il Crotone di Nicola che, dopo due vittorie consecutive, è costretto ad incassare la settima sconfitta stagionale.

Arriva sempre primo

Ricevi live da SkySport le breaking news sui principali eventi sportivi. Per accettare le notifiche devi dare il consenso nel successivo popup.

Ricevi le notifiche