user
15 febbraio 2018

Esclusiva Strootman: "Voglio restare alla Roma a lungo, per vincere. Siamo da Champions"

print-icon

Kevin Strootman ha parlato in esclusiva a Sky Sport, fissando gli obiettivi della Roma e rassicurando i tifosi giallorossi sul suo futuro: "Ho rinnovato da poco per restare qui a lungo. Sarò sempre riconoscente alla società per avermi aspettato. Possiamo puntare al 3° posto"

LE PROBABILI FORMAZIONI DI A: LE ULTIME PER IL FANTA

MONCHI: "PROGETTO VINCENTE, CHIEDO UN PO' DI FIDUCIA AI TIFOSI"

TOTTI: "CON SPALLETTI NON CI SARA' MAI UN CONFRONTO"

7 partite su 10 di Serie A in esclusiva su Sky

Comincia un periodo importante per la Roma, con i giallorossi impegnati sia in campionato che nell'andata degli ottavi di finale di Champions League contro lo Shakhtar Donetsk. Dopo le ultime due vittorie in campionato che hanno scacciato il momento negativo e ridato alla squadra di Di Francesco entusiasmo e quarto posto, l'obiettivo è continuare su questa strada. Parola di Kevin Strootman, intervistato in esclusiva su Sky Sport: "Le prossime saranno due partite difficili. A Udine non è mai facile, con lo Shakhtar vogliamo fare bene per passare il turno. Il cambio di modulo? In realtà non è cambiato tanto, forse avevamo bisogno di un cambio perché le cose non stavano andando bene. Con questo modulo abbiamo vinto due volte, dobbiamo continuare così". Sulla lotta per il 3°/4° posto, Strootman ha le idee chiare: "Abbiamo un gruppo forte, ma anche Inter e Lazio lo sono. Napoli e Juve invece sono un gradino sopra, noi lottiamo per il 3° posto. Se va male prenderemo il 4°, ma una società come la Roma deve stare in Champions League".

Sul futuro e la maturità dei suoi 28 anni

"Che momento della carriera sto vivendo? Non saprei - ammette Strootman - so solo che adesso ho 28 anni e mi sento un po' più 'vecchio', perché gioco con i ragazzini del 2000. Voglio aiutare i giovani e continuare a dare il massimo in campo: questo non cambia con l'età. Il momento più bello della mia carriera? Difficile da dire, forse il gol nel derby contro la Lazio: era un momento difficile,dopo l'infortunio. Il gol mi ha dato tanta fiducia ed energia per continuare". L'olandese parla anche del suo legame con Roma e con la Roma: "Un legame che non si può spiegare, devi giocare qui o essere un tifoso della Roma per capire. E non per niente ho rinnovato, nei prossimi 5 anni che sarò qui voglio vincere qualcosa perché tutti dicono che è speciale. Ma per fare questo dobbiamo migliorare. La clausola rescissoria? Nel calcio non si sa mai, magari la Roma potrebbe in futuro preferire i soldi piuttosto che tenermi. Ma io sono molto contento di giocare qui, la Roma mi ha aspettato e sostenuto sempre dopo gli infortuni. In questo momento non voglio nemmeno pensare di andare in un'altra squadra".

"Totti dirigente? Strano vederlo in abito, prima lo odiava..."

Le vittorie passeranno anche dal progetto. Ospite de L'Originale su Sky Sport, Monchi ha rassicurato l'ambiente sulla serietà del progetto di Pallotta. E Kevin Strootman la pensa così: "Ho fiducia nel progetto, in Monchi e Pallotta. Siamo una squadra forte e lo saremo anche nei prossimi anni: ne sono sicuro". Strootman chiude parlando del nuovo Totti in versione dirigente: "Ancora stento a credere di non vederlo in campo. Lui a Trigoria sta con noi, viene in spogliatoio. Vederlo in abito è strano, negli anni passati lo odiava e non voleva mai indossarlo. Totti è la Roma, questo non cambia. Deve rimanere tutta la vita qui".

"TOTTI? DEVE RIMANERE TUTTA LA VITA A ROMA"

SERIE A, TUTTI I VIDEO

LE ULTIME NOTIZIE DI SKYSPORT

I PIU' VISTI DI OGGI
I più visti di oggi