Probabili formazioni Serie A, terza giornata

Serie A

Tutte le ultime notizie sulle probabili formazioni della terza giornata direttamente dagli inviati di Sky Sport. Si inizia a San Siro con Milan-Roma. Gattuso rilancia Calhanoglu mentre Di Francesco deve rimpiazzare Florenzi. Nell'Inter quasi scontato l'esordio di Nainggolan. Possibile sorpresona nel Napoli di scena a Genova mentre Allegri pensa a Dybala. Non hai Sky? Guarda lo Sport che ami subito e senza contratto su NOW TV! Clicca qui

PARMA-JUVE: LA PARTITA

CLICCA QUI PER TUTTE LE PROBABILI FORMAZIONI 

Ultimo sforzo prima della prima pausa di campionato. E' un aspetto da non sottovalutare, soprattutto a livello di fantacalcio. Arrivati a questo punto potremmo pensare a qualche 'giro di riposo' ma, come detto, la pausa per rifiatare è dietro l'angolo. Certamente chi ha rose profonde eviterà di confermare sempre gli stessi. Allegri ad esempio potrebbe rispolverare il 4-2-3-1 con possibili novità in tutti i reparti ma non è l'unico sistema di gioco possibile per i bianconeri. Spalletti può scegliere se schierare la sua Inter con la difesa a tre o a quattro In entrambi i cas, quasi certamente, ci sarà in campo Radja Nainggolan. Sfida interessante quella tra Sampdoria e Napoli con Giampaolo alle prese con il problema trquartista e con Ancelotti che portebbe sorprendere cambiando una pedina in mezzo al campo. 

Come di consueto, ecco una panoramica completa squadra per squadra in costante aggiornamento grazie al lavoro degli inviati di Sky.

MILAN-ROMA, venerdì ore 20.30

Milan, torna Calhanoglu.

Gattuso deve risolvere qualche ballottaggio tra difesa e centrocampo. Il trio d'attacco non pare in discussione con Higuain che avrà ai suoi lati Suso e il rientrante Calhanoglu. In difesa Caldara è favorito su Abate mentre Musacchio dovrebbe conservare il posto da titolare. Per Caldara si profila un'altra partenza dalla panchina. In mediana cerca spazio Bakayoko che proverà a scalzare un Biglia non ancora al massimo della condizione.

Roma, DiFra cambia sistema di gioco

Il problema accusato contro l'Atalanta è fortunatamente meno grave del previsto ma Alessandro Florenzi non ci sarà a San Siro, al pari di Perotti e Mirante. Sulla corsia di destra il favorito è Karsdorp ma la vera novità è il sistema di gioco. Di Francesco in allenamento ne ha provati addirittura tre. Stando alle indiscrezioni a Milano i giallorossi saranno schierati con un 4-2-3-1 con De Rossi e Nzonzi davanti alla difesa e con il tridente alle spalle di Dzeko formato da Under, Pastore ed El Shaarawy.

BOLOGNA-INTER, sabato ore 18:00

Bologna, Destro scalpita ma è in svantaggio

Filippo Inzaghi, con tutta probabilità, si affiderà al duo Falcinelli-Santander. Mattia Destro spera di riuscire a scalzare lo spagnolo dall'XI titolare ma le sue quotazioni non sono in ascesa. Nagy torna dalla squalifica ma partirà dalla panchina. Possibili sorprese in difesa con uno tra Mbaye e De Maio che potrebbe essere laciato dall'inizio.

Inter, ecco il Ninja

Il rientro di Radja Nainggolan dal primo minuto non è così impossibile. Il belga si sta allenando molto bene e se dovesse rimanere sugli standard qualitativi visti di recente ad Appiano, il posto nell'XI titolare dietro ad Icardi sarà suo (con buona pace di Lautaro Martinez). In difesa qualche problema per Vrsaljko e Asamoah che si sono allenati a parte. L'esterno sinistro è quello che preoccupa di più. Attenzione a non scartare del tutto l'ipotesi della difesa a 3.

PARMA-JUVENTUS, sabato ore 20:30

Parma, Grassi infortunato

D'Aversa schiererà un 4-3-3 con tridente composto da Gervinho, Inglese e Di Gaudio. Sulla sinistra Gobbi dovrebbe vincere il ballottaggio con Dimarco. In mezzo al campo Rigoni, Stulac e Barillà.

Juventus, Dybala e CR7 nel 4-4-2

Tante soluzioni possibili per Massimiliano Allegri che in difesa potrebbe ruotare qualche uomo con Benatia e Barzagli che sperano in una chance da titolari. Dopo le prime prove però pare che la linea Cancelo-Bonucci-Chiellini-Alex Sandro sia quella più probabile. Davanti a loro però ci sarà un'altra linea a 4 visto che i bianconeri dovrebbero schierarsi con un 4-4-2 che prevede il ritorno di Paulo Dybala dal 1' in coppia con Ronaldo mentre a centrocampo favoriti sugli esterni Cuadrado e Douglas Costa con Pjanic e Khedira interni.

FIORENTINA-UDINESE, domenica ore 18:00

Fiorentina, squadra che stravince non si cambia?

Dopo la scorpacciata contro il Chievo tutti si stanno chiedendo quanto Pioli ruoterà la squadra. Con Veretout ancora fuori per squalifica e con Pjaca non ancora in perfette condizioni, la risposta dovrebbe essere: zero cambi. In mezzo però Norgaard e Dabo si candidano per giocarsela con Edimilson. Per il resto, a parte lo stato di forma di Pjaca, non ci dovrebbero essere altre novità nella formazione di partenza viola.

Udinese, attesa per Mandragora

L'Udinese ha presentato ricorso d'urgenza contro la squalifica di Madragora, fermato con la prova tv dal giudice sportivo. In assenza dell'ex Crotone, Velazquez giocherà con Behrami e Fofana davanti alla difesa e con Pussetto e D'Alessandro che si contenderanno una maglia. In avanti possibile sorpresa Teodoroczyk. In difesa problemi per Nuytinck che però potrebbe stringere i denti.

ATALANTA-CAGLIARI, domenica ore 20:30

Atalanta, ancora turnover per Gasperini

I 120' minuti nel ritorno dei playoff di Europa League si faranno sentire sia fisicamente che moralmente data la precoce eliminazione dei nerazzurri. Il 3-3 contro la Roma ci ha dimostrato che la rotazione della rosa non è un problema. Ecco quindi che, Ilicic a parte, il resto della truppa sarà a disposizione con Rigoni che spera di essere ancora nell'XI titolare. Uno tra Toloi e Masiello potrebbe tirare il fiato. Gomez invece non dovrebbe essere in dubbio.

Cagliari, Bradaric e Lykogiannis sperano

Maran non dovrebbe cambiare molto rispetto alla gara contro il Sassuolo. Va verso la conferma la coppia Klavan-Romagna in mezzo. Castro è recuperato ma potrebbe partire dalla panchina. In mediana duello Cigarini-Bradaric per una maglia da titolare. In difesa spera Lykogiannis che, se fosse nell'XI titolare, farebbe avanzare a centrocampo Padoin. A quel punto sarebbe panchina per Dessena.

CHIEVO-EMPOLI, domenica ore 20:30

Chievo, stop per Hetemaj

Una frattura alla costola terrà Hetemaj ai box per qualche settimana. Al suo posto favorito Obi. D'Anna dovrebbe invece recuperare Sorrentino tra i pali. Bani, salvo sorprese, riprenderà posto in difesa mentre ci sono ancora problemi per Cacciatore che rischia di non esserci. Il tridente vedrà ancora Birsa titolare.

Empoli, Mraz scalza La Gumina?

Un dubbio per reparto in casa Empoli: in attacco Mraz, gol a parte, ha fatto bene contro il Genoa. Possibile che Andreazzoli possa promuoverlo nell'XI titolare. A scivolare in panchina sarebbe La Gumina. A centrocampo serrato ballottaggio tra Bennancer e Capezzi mentre in difesa ha recuperato Maietta che però potrebbe non essere rischiato dall'inizio.

LAZIO-FROSINONE, domenica ore 20:30

Lazio, c'è da evitare il terzo KO di fila

Non è stato un inizio semplice per Simone Inzaghi: prima Napoli e poi Juventus. Il totale dice zero punti ma soprattutto dice che è vietato sbagliare contro il Frosinone. Luiz Felipe è ancora ai box e Wallace sarà confermato. Possibile una variante tattica con un 3-4-2-1 che preveda Badelj e Lucas Leiva contemporaneamente in campo. Un'altra possibile sorpresa nell'XI titolare è rappresentata da Correa.

Frosinone, ennesimo stop per Longo

Dopo aver conquistato il primo punto contro il Bologna, Longo deve fare la conta: la lista degli indisponibili si è allungata dopo il KO di Hallfredsson. Il grande dubbio riguarda Joel Campbell che spera di essere nell'XI titolare. Il ballottaggio con Ciano è apertissimo e si risolverà solo all'ultimo allenamento.

SAMPDORIA-NAPOLI, domenica ore 20:30

Sampdoria, Dubbio Ramirez. Torna Caprari

Giampaolo deve risolvere il dubbio sul trequartista da schierare contro il Napoli. Ramirez non ha totalmente convinto nelle sue prime uscite e Saponara scalpita. Il ballottaggio resta aperto ed è probabile che i due si alternino nel corso della gara. In mediana rischia Barreto; al suo posto è pronto Ekdal mentre il rientrante Caprari dovrebbe partire dalla panchina.

Napoli, Diawara reclama spazio

Ancelotti dovrebbe recuperare Mario Rui. Il terzino sinistro sembra aver smaltito il problema accusato contro il Milan. Luperto però è in pre allarme. In mediana la sorpresa potrebbe essere Diawara. Contro la Samp le sue caratteristiche difensive potrebbero risultare decisive nel ballottaggio con Hamisk. In attacco Mertens rischia ancora di essere fuori dall'XI titolare. Sempre nel reparto avanzato c'è Verdi che rischia seriamente di scalzare Callejon.

SASSUOLO-GENOA, domenica ore 20:30

Sassuolo, Berardi rischia lo stop

De Zerbi dovrà rinunciare a Marlon, fermato dal giudice sportivo dopo il rosso rimediato a Cagliari. In difesa favorito Rogerio. Attenzione a Domenico Berardi che ha proseguito con l'allenamento differenziato. Le prossime ore saranno decisive. Il bomber è a rischio convocazione In mezzo si va verso il Locatelli bis con Sensi e Duncan a completare il reparto. 

Genoa, Lisandro e Bessa cercano posto

Ballardini potrebbe confermare l'XI visto contro l'Empoli. In attacco Piatek è certo del posto mentre Bessa e Medeiros sperano di ritagliarsi uno spazio importante. In difesa anche Lisandro Lopez vorrebbe far parte dell'XI iniziale. Dovesse farcela scalzerebbe Biraschi.

TORINO-SPAL, domenica ore 20:30

Torino, un solo dubbio per Mazzarri

L'infortunio di Ansaldi, che ne avrà per almeno 40 giorni, apre un buco sulla corsia sinistra. Mazzarri può utilizzare Ola Aina, come successo contro l'Inter, ma può anche riproporre Berenguer. Il nigeriano in prestito dal Chelsea sembra leggermente favorito. In attacco Zaza potrebbe ritagliarsi uno spazio a gara in corso.

Spal, Everton Luiz e Valdifiori ci provano

Per Semplici i dubbi di formazione riguardano principalmente il centrocampo. Difesa e attacco infatti non presentano problematiche o ballottaggi di sorta. In mezzo invece ci sono Everton e Valdifiori (uno dei tanti ex della gara) che sperano in una maglia da titolare. E' probabile che uno dei due ce la faccia. A rischiare sono Missiroli e Schiattarella.

I più letti