user
30 agosto 2018

Calendario Serie A, la terza giornata: orari, programma partite e come vederle

print-icon
Serie A (Getty)

Ancora a secco Higuain, Ronaldo e Icardi: chi si sblocca nella terza giornata di Serie A? (Foto Getty)

Venerdì prende il via la terza giornata di campionato alle 20.30 a San Siro, big match che vede il Milan opposto alla Roma. Sabato alle 18 tocca all'Inter di scena a Bologna, in serata la Juve di CR7 fa tappa al Tardini. Domenica alle 18 è sfida tra Fiorentina e Udinese, ben 6 le partite alle 20.30 tra le quali Sampdoria-Napoli, Lazio-Frosinone e la SPAL attesa a Torino

TORINO-SPAL: LA PARTITA

LE PROBABILI FORMAZIONI DELLA SERIE A

SERIE A: LA DIRETTA GOL DELLA 3^ GIORNATA

7 partite su 10 di Serie A in esclusiva su Sky

MILAN-ROMA (venerdì 31 agosto ore 20.30, diretta su Sky Sport Serie A HD, canale 202)

Quale migliore antipasto della terza giornata se non il big match a San Siro? Gattuso reduce dalla rimonta incassata al San Paolo all’esordio stagionale, Di Francesco uscito indenne contro l’Atalanta grazie al 3-3 finale. È già accaduto che Milan e Roma si affrontassero nello stadio rossonero di venerdì sera: era la stagione 2013/14, la spuntarono gli ospiti con le reti di Pjanic e Gervinho. I padroni di casa hanno perso 4 delle ultime 5 sfide in campionato contro i giallorossi, che curiosamente hanno vinto i 6 incontri più recenti disputati di venerdì in Serie A. Già 42 i tiri effettuati dalla Roma in 180’, solo la Juventus (43) ne ha accumulati di più. Se Dzeko vanta 3 gol e un assist nelle ultime due gare a San Siro contro il Milan, Higuain cerca la prima rete rossonera contro una delle squadre alle quali ha segnato meno (solo 2 volte).

BOLOGNA-INTER (sabato 1 settembre ore 18, diretta su Sky Sport Serie A HD, canale 202, e Sky Sport HD 251)

Il Pipita ancora a secco come Icardi, capitano dell’Inter che lamenta un solo punto raccolto nelle prime due giornate. Spalletti appaiato in classifica al Bologna dopo lo 0-0 imposto dal Frosinone, inizi in salita che obbligano le avversarie al Dall’Ara alla vittoria. Il Bologna non supera l’Inter in Serie A sul proprio campo dalla stagione 2001/02 (Pecchia, Zauli e Seedorf a segno), non è un caso che i nerazzurri siano usciti imbattuti negli ultimi 8 scontri diretti. Emiliani che inseguono i tre punti addirittura da 8 partite di campionato considerando pure l’ultimo torneo, tuttavia gli uomini di Inzaghi dominano per duelli aerei a loro favore (59) nei primi 180’. Attenzione a Falcinelli, 3 gol segnati all’Inter nelle ultime due sfide disputate con le maglie di Crotone e Sassuolo. Solo alla prima stagione italiana con la Sampdoria era successo che Icardi non avesse trovato la rete nelle prime tre presenze in Serie A.

PARMA-JUVENTUS (sabato 1 settembre ore 20.30, diretta su DAZN)

Si rinnova l’appuntamento tra Cristiano Ronaldo e il primo gol italiano, rete sfuggita finora nonostante abbia già calciato 8 volte nello specchio in 180’: nessuno come lui nella top 5 d’Europa. Countdown in corso per CR7, d’altronde è accaduto solo in 2 occasioni al Real Madrid che non festeggiasse nelle prime 3 giornate della Liga. A punteggio pieno, la squadra di Allegri fa tappa al Tardini dove Parma e Juventus si sono affrontate 23 volte in Serie A: 6 successi emiliani, 10 pareggi e 7 vittorie bianconere compresa l’ultima nel 2013 grazie a Pogba. D’Aversa chiamato a riscattare il ko contro la SPAL, meglio non ricordare la peggiore sconfitta di sempre in A targata proprio Juve (7-0 nel 2014). Negli ultimi due campionati, i campioni d’Italia hanno sempre trionfato nei primi 270’: da ricordare l’imbattibilità esterna dei bianconeri, 14 gare di fila come nessuna tra le 20 formazioni di questo torneo. La prossima sarà la gara numero 100 di Dybala nel massimo campionato: finora ha preso parte a 73 reti (52 gol e 21 assist).

FIORENTINA-UDINESE (domenica 2 settembre ore 18, diretta su DAZN)

Debutto da urlo per i viola di Pioli, 6 gol rifilati al Chievo prima di un’altra sfida casalinga contro l’Udinese fatale alla Sampdoria nell’ultimo turno. Precedenti al Franchi a favore della Fiorentina: se i friulani vinsero 2-1 nel novembre 2007, i 10 incontri seguenti hanno sempre premiato i padroni di casa contro i bianconeri. Avversarie ai vertici per conclusioni nello specchio nei primi 180’: 11 l’Udinese e 12 i viola nonostante abbiano disputato un solo incontro. Prima doppietta in Serie A per Benassi, centrocampista che aveva già punito due volte la squadra di Velazquez sebbene alla Dacia Arena. A cavallo dello scorso campionato e quello attuale, gli uomini più in forma sono Simeone (5 gol e 2 assist) e Fofana (2 reti e un passaggio vincente).

ATALANTA-CAGLIARI (domenica 2 settembre ore 20.30, diretta su Sky Sport HD 254)

Reduce dall’impegno europeo, l’Atalanta riparte dal 3-3 maturato all’Olimpico e ospita il Cagliari bloccato a tempo scaduto dal Sassuolo. L’ultimo confronto disputato a Bergamo ha premiato i sardi vittoriosi 2-1, successo dove non mancò la firma di Pavoletti reduce dalla doppietta aerea nel 2-2 contro gli emiliani. La Dea in realtà è uscita sconfitta nelle ultime due partite contro i rossoblù, pareggio che invece manca dal gennaio 2013 con 4 successi per parte nei match seguenti. Squadre che nell’ultimo campionato hanno collezionato 12 reti di testa (meno solo di Inter e Lazio), attenzione alla banda Gasperini già a segno 7 volte in 180’. Papu Gomez è andato in gol tre volte negli ultimi due incroci casalinghi dinanzi ai sardi, mentre Zapata non è ancora riuscito a punirli in Serie A.

CHIEVO-EMPOLI (domenica 2 settembre ore 20.30, diretta su DAZN)

Entrambe sconfitte nella 2^ giornata, le avversarie al Bentegodi puntano a muovere la classifica che vede gli uomini di D’Anna vincolati a quota zero punti. Pesante il passivo rimediato al Franchi, sconfitta che anticipa il confronto con l’Empoli: 7 i precedenti in A tra le due formazioni in casa veneta, bilancio che vede 2 successi gialloblù e 5 pareggi a fronte di nessuna gioia toscana. Certo è che il Chievo ha già subìto 49 tiri dei quali 22 nello specchio in 180’ (nessuno lamenta numeri peggiori), mentre la squadra di Andreazzoli ha giocato 49 palloni in area avversaria piazzandosi alle spalle di Juventus, Atalanta e Roma. Addirittura l’Empoli si piazza al comando alla voce dribbling riusciti (30), cifra alla quale contribuisce lo scatenato Zajc che vanta 7 tiri e altrettante occasioni create per i compagni in stagione.

LAZIO-FROSINONE (domenica 2 settembre ore 20.30, diretta su Sky Sport HD 253)

Sfida laziale all’Olimpico, incrocio che vede i biancocelesti di Inzaghi in coda dopo le sconfitte targate Napoli e Juventus. Va leggermente meglio ai ciociari a quota 1, bottino dettato dal pareggio imposto al Bologna. Obbligatorio vincere per la Lazio rincuorata dall’unico precedente casalingo: 2-0 nell’ottobre 2015 grazie a Keita e Djordjevic. Frosinone che non ha mai trovato il gol nei 2 confronti disputati in Serie A, certo è che Longo ha già mosso la classifica dopo 180’ quando tre anni fa i gialloblù vi riuscirono alla 5^ giornata (1-1 contro la Juve). Ospiti ancora a caccia della prima rete in stagione, biancocelesti rivedibili per possesso palla medio (solo il Genoa ha fatto meglio) eppure eccezionali per intercetti (ben 36). Immobile ad un passo da Klose (54 gol) come 7° marcatore laziale di sempre in A.

SAMPDORIA-NAPOLI (domenica 2 settembre ore 20.30, diretta su Sky Sport Serie A HD, canale 202, e Sky Sport HD 252)

Al comando della classifica insieme a Juventus e SPAL, Ancelotti archivia i successi in rimonta contro Lazio e Milan rendendo visita alla Sampdoria. Giampaolo sconfitto dall’Udinese all’esordio stagionale, riscossa da raggiungere nel 52° confronto in A tra le due avversarie a Marassi: se il Napoli ha vinto le ultime 3 gare, i blucerchiati non festeggiano dal 2010 grazie a Pazzini. Gli ultimi 5 confronti hanno premiato gli azzurri altrettante volte con 15 gol all’attivo, da non trascurare nemmeno il saldo degli ospiti nelle ultime 33 trasferte in campionato (solo un ko contro la Fiorentina e 78 reti segnate). Possesso palla medio più alto di tutti per la Samp (66%), fari puntati su Quagliarella che per 4 volte ha trovato il gol nei 6 confronti più recenti contro il Napoli. Dall’altra parte c’è Hamsik, 13 vittorie in 18 sfide totali contro i liguri (avversaria più battuta).

SASSUOLO-GENOA (domenica 2 settembre ore 20.30, diretta su Sky Sport Uno HD, canale 201, e Sky Sport HD 256)

Neroverdi di De Zerbi ancora imbattuti in campionato e prossimi al match casalingo contro il Genoa, vittorioso all’esordio ai danni dell’Empoli. Sfida numero 6 in Emilia tra le due avversarie: 3 successi del Sassuolo, un pareggio e un blitz ligure, mentre il bilancio totale recita un equilibrio assoluto per vittorie (4 per parte) e pareggi (2). È tornato alla gioia italiana Kevin-Prince Boateng, autore di un gol e di un assist nei 3 confronti contro il Genoa in Serie A. Chi sta bene è pure Berardi con 4 reti nelle ultime 6 presenze in campionato ovvero quante ne aveva realizzate nelle precedenti 34. Strabiliante l’impatto del genoano Piatek, 5 volte a segno considerando pure il poker in Coppa Italia.

TORINO-SPAL (domenica 2 settembre ore 20.30, diretta su Sky Sport HD 255)

A braccetto in vetta con Juventus e Napoli c’è pure la sorprendente SPAL, impeccabile nei due derby disputati per la festa di Ferrara. Prossima tappa in Piemonte per gli emiliani contro il Toro reduce dal pari in rimonta imposto all’Inter, primo punto per Mazzarri in stagione. Confronto numero 17 in Serie A in casa granata, storia del match che ha visto il Torino trionfare ben 13 volte contro la sola vittoria emiliana datata 1957. Si affrontano le due formazioni che più hanno pareggiato nell’ultima Serie A: 15 volte i padroni di casa, 14 i biancazzurri. Iago Falqué realizzò l’ultima doppietta in campionato proprio contro la SPAL a dicembre 2017, avversaria favorevole anche a Belotti. Dall’altra parte occhio all’ex Antenucci, 33enne che negli ultimi 5 incontri disputati ha partecipato ad altrettanti gol emiliani.

Serie A 2018-2019, tutti i video

LE ULTIME NOTIZIE DI SKYSPORT

I PIU' VISTI DI OGGI
I più letti di oggi