Inter-Parma, Dimarco: "Non penso a tornare in nerazzurro. Gol alla R. Carlos? Non esageriamo"

Serie A

Le parole del difensore, decisivo con una prodezza nella vittoria del Parma contro l’Inter: "Successo meritato, abbiamo lottato fino alla fine. Gol alla Roberto Carlos? Non esageriamo…". Felice l’allenatore gialloblù D’Aversa: "Una vittoria impensabile, per i miei ragazzi solo applausi"

INTER-PARMA 0-1: GOL E HIGHLIGHTS

DIMARCO COME ROBERTO CARLOS: SUPER GOL DA EX A SAN SIRO

SPALLETTI: "CI HANNO NEGATTO UN RIGORE CLAMOROSO"

E’ Federico Dimarco l’uomo copertina dell’impresa del Parma a San Siro contro l’Inter. Entrato in campo nella ripresa, il terzino classe ’97 – di proprietà del club nerazzurro – è stato protagonista di una prodezza al 79’ che ha regalato il primo successo in Serie A ai gialloblù di Roberto D’Aversa, condannando di fatto la squadra di Luciano Spalletti. Una gioia incontenibile per il difensore, che al termine della gara ha parlato così ai microfoni di Sky Sport: "Questa vittoria l’abbiamo meritata – ha detto il match winner -, abbiamo lottato fino alla fine dimostrando di essere un grande gruppo. Io sono tornato soltanto in settimana a causa dei miei impegni con l’Under 21, ma tutti abbiamo preparato alla grande la partita. Il mio un gol alla Roberto Carlos? Non esageriamo con i paragoni… Ho fatto un bell’anticipo su Politano e ho provato a tirare in porta: ho colpito bene il pallone ed ho fatto gol. Sono contento per questa rete, la dedico a mia figlia che nascerà tra un mese. Da una parte mi dispiace un po’ aver segnato all’Inter perché sono un tifoso interista, ma so che per noi questo è un gol molto importante". E sulla possibilità di fare rientro all’Inter, che in estate lo ha ceduto in prestito al Parma, Dimarco ha voluto chiosare: "Non so se il mio destino sarà di tornare in nerazzurro, in questo momento penso solo al Parma. Quello che succederà in futuro si vedrà, l’unica cosa che faccio è lavorare per rimanere sempre concentrato e fare una grande stagione. Quindi ora godiamoci questa vittoria, poi sarà il momento di pensare alla prossima partita". 

La gioia di D’Aversa

Felicissimo della vittoria Roberto D’Averso, che ha trovato la sua prima affermazione in Serie A in un match prestigioso e in uno stadio come San Siro. "Vincere una partita in questo stadio e contro una grande squadra come l’Inter può essere impensabile. Ma io devo soltanto fare un grosso applauso ai miei ragazzi – ha detto l’allenatore del Parma ai microfoni di Sky Sport -, per impegno, cattiveria e abnegazione hanno fatto grandi cose. Finora abbiamo raccolto meno di quanto meritavamo, quando si affrontano partite del genere è fondamentale avere giocatori di esperienza come Bruno Alves e Gervinho. Sapevamo che, una volta raggiunta una buona forma fisica, sarebbero arrivati anche i risultati. Il gol di Dimarco? Sono felice per lui, questa è la dimostrazione che quando si lavora con impegno alla fine si è premiati. Quando si gioca contro squadre come Juventus e Inter le motivazioni arrivano da sole, ora dovrò essere bravo a stimolare i miei ragazzi contro le squadre del nostro stesso livello. Sono quelle le partite più importanti per noi".

Arriva sempre primo

Ricevi live da SkySport le breaking news sui principali eventi sportivi. Per accettare le notifiche devi dare il consenso nel successivo popup.

Ricevi le notifiche