Torino-Napoli, Mazzarri: "Zaza non ancora al top. ADL? C'era sintonia"

Serie A

L'allenatore granata presenta la sfida alla sua ex squadra: "Il Napoli gioca bene ed è davvero in gran forma, Ancelotti è una persona squisita. Zaza? Non è ancora al top, per Soriano deciderò domani"

TORINO-NAPOLI MINUTO PER MINUTO

TORINO-NAPOLI, TUTTO QUELLO CHE C'È DA SAPERE

SERIE A, PROBABILI FORMAZIONI 5^ GIORNATA

Per lui sarà sicuramente una sfida speciale, una gara nella gara per l’allenatore del Torino Walter Mazzarri che domenica alle ore 12.30 affronterà il Napoli, sua ex squadra. "Mi fa piacere che De Laurentiis abbia parlato bene di me, in genere i presidenti parlano bene quando fai tornare i conti economici e i risultati. Se al Napoli ho ottenuto questi risultati, significa che con De Laurentiis c'era sintonia", ha ammesso in conferenza stampa l’allenatore del Torino. Mazzarri focalizza poi l'attenzione sul Napoli: “In Champions League hanno stradominato, è stata la classica partita che se venisse rigiocata altre volte vincerebbero sempre 3-4 a zero Ha un bel gioco e l'ho visto davvero in forma. Domani dovremo cercare di fare una prestazione simile a quella nel secondo tempo contro l'Inter per poter cercare di fare risultato. Ancelotti è una persona squisita, lo stimo molto, è un allenatore top e lo ha dimostrato nel tempo. Spero di ottenere un risultato positivo", ha proseguito Mazzarri.

"Zaza non è ancora al top"

L'allenatore del Torino ha poi aggiunto: "Dobbiamo pensare solo a noi. La cosa importante è avere continuità di prestazione, non dobbiamo cambiare la nostra mentalità in base agli avversari. Contro l'Udinese ci è mancata un po' di lucidità, ma a parte quello la squadra mi è piaciuta”. Mazzarri ha poi parlato di alcuni singoli, iniziando da Simone Zaza: "Con l'Udinese ha acquisito minutaggio e condizione, ma deve allenarsi duramente come tutti gli altri. Per essere al top deve allenarsi forte e fare partite. In questo momento non penso che sia al top: domattina sceglierò la formazione, abbiamo provato anche diverse soluzioni".

"Iago Falque ancora out. Meite non deve sentirsi arrivato"

"Credo che Iago Falque purtroppo non recupererà per la prossima gara, forse De Silvestri sì, vediamo. Soriano invece sta meglio, deciderò domani però se farlo partire dalla panchina o meno", ha aggiunto l’allenatore granata. "Ola Aina? Mettendo un attimo da parte il suo infortunio ci sta dando ci sta dando grandi soddisfazioni anche nell'apprendimento, ha grandi mezzi. Meite? Il ragazzo è giovane, ma è partito da protagonista. Sto cercando di fargli capire che deve ancora migliorarsi e di non pensare di essere già arrivato", ha concluso Mazzarri.

Arriva sempre primo

Ricevi live da SkySport le breaking news sui principali eventi sportivi. Per accettare le notifiche devi dare il consenso nel successivo popup.

Ricevi le notifiche