Empoli-Milan, Gattuso: "Non siamo una grande squadra, ci manca cinismo. Romagnoli? Non devo dirgli nulla"

Serie A

L'allenatore rossonero commenta il pareggio ottenuto ad Empoli, un'altra rimonta subita dai suoi: "In questo momento paghiamo a caro prezzo ogni errore. Non vincere pur giocando bene toglie un po' di tranquillità, ma dobbiamo continuare a lavorare". Romagnoli: "Colpa mia, chiedo scusa"

ROMAGNOLI SBAGLIA, SOLO 1-1 AD EMPOLI PER IL MILAN

IL GRANDE SABATO IN ESCLUSIVA SU SKY

Un'altra rimonta subita per il Milan, che nonostante un ottimo primo tempo e tante occasioni create non riesce ad uscire vincitore dalla trasferta di Empoli. Ai microfoni di Sky Sport tutto il rammarico di Gattuso: "Non solo il primo tempo, anche nel secondo abbiamo creato tanto. L'errore tecnico sul rigore ci può stare, è un momento in cui gli errori li stiamo pagando a caro prezzo: per me - ha aggiunto Gattuso - il rammarico più grande è non riuscire a chiudere le partite. Oggi abbiamo creato tanto, abbiamo tirato in porta 17/18 volte nonostante ci mancasse un giocatore importante come Higuain, ma siamo qui nuovamente a parlare di una partita sfortunata. Dobbiamo lavorare e migliorare nella fase realizzativa, è un aspetto nel quale stiamo facendo molta fatica".

"Non siamo ancora una grande squadra"

Un pareggio che lascia il Milan (seppure con una partita in meno) con soltanto 6 punti in classifica: "Pesa guardarla? Quando sistematicamente si commette qualche errore di troppo e non si riesce a vincere pur giocando bene, un po' di tranquillità si perde e questo non possiamo nasconderlo. Ma lavoro con ragazzi intelligenti, dobbiamo stare tranquilli e continuare a lavorare". Gattuso "assolve" Romagnoli per l'errore che ha portato al rigore per l'Empoli: "A lui non devo dire niente, altrimenti dovrei parlare anche con chi ha sbagliato le occasioni davanti al portiere. Gli errori ci stanno, l'importante è farne il meno possibile. Caldara? Per ora è infortunato, ma avrà i suoi spazi". Per Gattuso il salto di qualità non è stato ancora fatto: "Le grandi squadre quando devono vincere lo fanno? Noi non siamo una grande squadra, dobbiamo essere più cinici, dobbiamo crescere e limare qualche errore. Se continueremo a giocare così i risultati arriveranno". Infine, Gattuso dà un aggiornamento sulle condizioni di Higuain: "Speriamo ce la faccia con il Sassuolo, il problema non è gravissimo. I dottori lo valuteranno domani".

Arriva sempre primo

Ricevi live da SkySport le breaking news sui principali eventi sportivi. Per accettare le notifiche devi dare il consenso nel successivo popup.

Ricevi le notifiche