FIFA 19, Chiellini morde Suarez: quando la vendetta è virtuale

Serie A
Combo_Chiellini

Fra le nuove modalità lanciate dai creatori del gioco, c’è anche quella “No Rules”. Unica regola? Che non ci sono regole, appunto. Nessun fuorigioco, niente falli e così via. Ed è così che, in un Barcellona-Juventus, Chiellini può prendersi la propria “rivincita”, mordendo sulla spalla Suarez. Il contrario di quanto accadde in Italia-Uruguay del 2014

JUVE-GENOA LIVE

I CINQUE ERRORI PIU’ CURIOSI DEL GIOCO

BOLT SARA’ INCLUSO NEL PROSSIMO AGGIORNAMENTO  

Dalla velocità esagerata di Mbappè ad un Cech con cravatta e caschetto. Da un Bellerin totalmente inventato fisicamente parlando alla presenza di Bolt. Insomma, che FIFA 19 sia un gioco piuttosto singolare, questo lo si è capito eccome. Diverso anni luce dai suoi predecessori, tanto per personaggi quanto per modalità. Già, perché alle solite competizioni si è aggiunta anche l’opzione House Rules, che altro non è che cinque alternative alla partita normale. Fra queste anche quella No Rules, dove l’unica regola in vigore è che non ci sono regole. Dunque niente fuorigioco, niente falli e così via. Si può fare tutto, l'importante è segnare un gol più dell'avversario. Una novità assoluta per i programmatori del gioco e i suoi appassionati. Una novità che potrebbe anche riscrivere, in modo molto divertente, alcuni avvenimenti realmente esistiti nel passato.

La vendetta di Chiellini

Uno di questi può essere il morso di Suarez ai danni di Chiellini. La storia è nota: siamo nell’estate del 2014, si giocano i Mondiali in Brasile. Italia e Uruguay è l’ultima partita del gruppo D, con gli azzurri che in caso di sconfitta abbandonerebbero il torneo. E così è, a causa del gol segnato di testa da Godin ad una manciata di minuti dal termine. L’avventura azzurra finisce a Natal e a giocarsi gli ottavi a Rio saranno Cavani e compagni. 1-0 per loro il risultato finale, tanta la rabbia per la squadra di Prandelli. Colpa dell’espulsione di Marchisio all’ora di gioco. Ma soprattutto di quella che l’arbitro Rodriguez non infligge a Luis Suarez, colpevole di un morso ai danni di Chiellini dopo un contrasto di gioco. Il secondo dopo quello dato a Ivanovic, quanto basta per meritarsi una squalifica di quattro mesi più nove partite con la Nazionale. Storia passata, dunque. Per tutti, per i personaggi coinvolti – con Chiellini che ha perdonato Suarez – ma non per i creatori di FIFA 19. Che con la modalità No Rules hanno dato la possibilità agli appassionati del gioco di riscrivere la storia. Ed ecco che sui social sta circolando con molto successo un video in cui è lo stesso Chiellini in un Juventus-Barcellona a mordere ferocemente la spalla di Suarez. Con tanto di ‘sceneggiata’ finale, proprio come fece a suo tempo l’attaccante uruguaiano, rimasto a terra dolorante a toccarsi i denti. La vendetta di Chiellini, insomma. Chissà in quanti altri, con questa modalità, si sono presi le proprie rivincite.
 

Arriva sempre primo

Ricevi live da SkySport le breaking news sui principali eventi sportivi. Per accettare le notifiche devi dare il consenso nel successivo popup.

Ricevi le notifiche