Torino, show di Ansaldi nello spogliatoio: mossa di arti marziali contro un carrello

Serie A

L’esterno argentino non gioca dalla seconda giornata, dalla partita contro l’Inter. Poi l’infortunio al ginocchio che lo ha tenuto out dai campi per due mesi. Ora, infine, il recupero e le panchine con Sampdoria e Parma. Il peggio è alle spalle, dunque. Di conseguenza la voglia di scherzare, invece, è molta…

CAGLIARI-TORINO LIVE

LE PROBABILI FORMAZIONI DELLA 13^ GIORNATA

TORINO, IAGO FALQUE RINNOVA FINO AL 2022

KO CON IL PARMA, LO SFOGO DI MAZZARRI: “ZERO SCUSE”
 

La sconfitta subita in casa dal Parma fa ancora male, ma fortunatamente c’è stata una sosta utile per svuotare la mente e ricaricare le batterie. Il Torino, prima del passo falso contro Gervinho e compagni, aveva perso soltanto due partite, all’esordio con la Roma e poi con il Napoli. Tre ko totali, dunque. Tutti in casa, perché in trasferta il bottino è di sei risultati utili consecutivi in altrettante gare disputate. La classifica al momento dice decimo posto, a due lunghezze di svantaggio dalla Roma sesta, che chiude la zona Europa League. In fin dei conti quella è l’obiettivo della stagione del Toro, che dopo la pausa scenderà in campo con il Cagliari. Poi la gara con il Genoa e il doppio impegno con Milan e Juventus. Un calendario non agevolissimo, ma il clima all’interno dello spogliatoio è comunque buono.

Ansaldi il Karateka

Insomma, lo sfogo di Mazzarri nel post partita è ormai un ricordo: “Sembravamo sconclusionati – aveva spiegato l’allenatore granata - non abbiamo fatto nulla di quanto preparato in allenamento: sono molto arrabbiato, non siamo ancora maturi. Questo ci serva da lezione per non commettere in futuro gli stressi errori". Alla gara contro il Parma non ha preso parte Cristian Ansaldi. L’esterno argentino, arrivato a Torino due estati fa dall’Inter con la formula del prestito biennale oneroso, fin qui ha collezionato solo 112’ in stagione. Colpa di un infortunio al ginocchio che lo ha tenuto out da inizio settembre ai primi giorni di novembre (ultimo match giocato contro l’Inter a fine agosto). Nella gara contro la Sampdoria è tornato in panchina, a disposizione di Mazzarri. Così come contro il Parma, appunto. Ora, però, l’infortunio è alle spalle e Ansaldi vuole prendersi il Toro. Lo vuole fare con il sorriso stampato sul volto e con il buon umore, come dimostrato da un simpatico siparietto che lo ha visto protagonista nello spogliatoio. L’argentino, dopo una seduta di allenamento, si è divertito a reinventarsi karateka, con tanto di mossa ai danni di un povero carrello. Tante le risate, sia del protagonista sia dei compagni che, puntualmente, lo hanno ripreso con il cellulare. Adesso Mazzarri, però, lo vuole in campo. Meno karateka e più calciatore.
 

Arriva sempre primo

Ricevi live da SkySport le breaking news sui principali eventi sportivi. Per accettare le notifiche devi dare il consenso nel successivo popup.

Ricevi le notifiche