Milan-Lazio, tutto quello che c'è da sapere

Serie A

Milan e Lazio si giocheranno a San Siro un vero e proprio scontro diretto per la corsa Champions. Tutte le statistiche e le curiosità sulla sfida valida per la 32^ giornata di Serie A

MILAN-LAZIO LIVE

IL CALENDARIO DELLA LOTTA CHAMPIONS IN SERIE A

SERIE A: RISULTATI - CALENDARIO - CLASSIFICA

Un vero e proprio scontro diretto, per 90 minuti che potrebbero essere decisivi per la corsa alla Champions League. La sfida tra Milan e Lazio mette in palio tre punti pesantissimi per il quarto posto. I rossoneri hanno raccolto appena un punto nelle ultime quattro gare e sono reduci dalla sconfitta contro la Juventus mentre i biancocelesti, dopo la bella vittoria di San Siro contro l'Inter, hanno raccolto una sconfitta e un pareggio nelle gare contro Spal e Sassuolo. Il Milan ha 52 punti e condivide il quarto posto con l'Atalanta con un punto di vantaggio sulla Roma. La Lazio è settima a quota 49 ma potenzialmente è quarta, avendo una partita in meno da recuperare contro l'Udinese. Corsa avvincente e ancora apertissima, con questo scontro diretto che potrebbe dare risposte importanti in chiave Champions League.

Quando e a che ora si gioca Milan-Lazio?

Milan-Lazio, gara valida per la 32^ giornata di Serie A, si giocherà sabato 13 aprile alle 21.00 allo stadio Giuseppe Meazza in San Siro.

Quanti sono i precedenti tra Milan-Lazio?

Quello in programma sabato sera a San Siro sarà il confronto numero 152 tra queste due società. Il Milan è in vantaggio nei 151 precedenti, con 64 vittorie contro i 28 successi della Lazio e i 59 pareggi. I rossoneri, inoltre, nelle 75 sfide giocate in casa contro i biancocelesti hanno vinto 43 volte, con 23 pareggi e 9 sconfitte. La Lazio non riesce a vincere contro il Milan a San Siro da ben 30 anni. Dal 1989, infatti, la squadra rossonera ha ottenuto 17 vittorie e 11 pareggi contro i biancocelesti nelle gare giocate in casa. Tra l'altro il Milan è andato in gol in tutte le ultime 13 sfide contro la Lazio, che invece ha mancato l'appuntamento con il gol in solo due occasioni. In questo ciclo di gare le reti segnate da entrambe le squadre sono 40, 3.1 a partita. All'andata questa partita era finita 1-1, con il pareggio di Correa nel recupero dopo l'autorete di Wallace al 78'. Queste due squadre si sono affrontate anche nella semifinale di Coppa Italia, pareggiando per 0-0 nella gara d'andata. La gara di ritorno è in programma il 24 aprile, sempre a San Siro.

Qual è lo stato di forma delle due squadre?

Entrambe le squadre sono in cerca di riscatto dopo i recenti risultati negativi. Il Milan, dopo cinque vittorie consecutive, si è fermato nel derby contro l'Inter. La sfida contro i nerazzurri ha aperto una striscia negativa di quattro gare senza vittorie, con appena un pareggio e tre sconfitte. La Lazio, invece, proprio contro l'Inter aveva fatto un netto passo in avanti, vincendo a San Siro con gol di Milinkovic-Savic. Successivamente, però, la squadra di Inzaghi si è piantata, perdendo a Ferrara contro la Spal e pareggiando in casa contro il Sassuolo. Nonostante questi risultati, però, le due squadre restano in piena corsa per la Champions League e sono a caccia di punti importanti.

Quali giocatori possono essere protagonisti?

Il Milan, ovviamente, si affida alla vena realizzativa di Krzysztof Piatek. Il polacco ha segnato nelle ultime due gare contro Udinese e Juventus, arrivando a 21 reti in campionato (29 stagionali considerando anche gli 8 segnati in Coppa Italia). E Piatek insegue un prestigioso record: potrebbe diventare il primo giocatore della storia della Serie A ad andare in doppia cifra con due squadre diverse nella stessa stagione. Il polacco ha segnato 13 gol con il Genoa e ora è a quota 8 con la maglia del Milan, mancano due reti in rossonero per prendersi questo particolare primato. Nella corsa per la Champions League, la Lazio ha assolutamente bisogno dei gol di Ciro Immobile. L'attaccante classe 1990 è a quota 14 in campionato e ha ritrovato la via della rete contro il Sassuolo, trasformando un calcio di rigore. Su azione, però, Immobile non segna da un mese, dalla gara contro la Fiorentina del 10 marzo. Simone Inzaghi non lo ha mai messo in discussione, gli ha sempre dato fiducia e ora si attende gol pesanti in questo finale di stagione per raggiungere l'obiettivo quarto posto.

Arriva sempre primo

Ricevi live da SkySport le breaking news sui principali eventi sportivi. Per accettare le notifiche devi dare il consenso nel successivo popup.

Ricevi le notifiche

Le news della tua squadra del cuore sempre in homepage

Accedi con il tuo Sky ID o registrati in pochi istanti per personalizzare la tua homepage di Sky Sport