Sampdoria-Genoa, Prandelli: "A Giampaolo toglierei Quagliarella"

Serie A

L'allenatore rossoblù alla vigilia del match contro la Samp: "Loro sono un'ottima squadra, ma i risultati ci dicono che contro le big sappiamo fare bene. Non pensiamo alla classifica. Giampaolo? È un maestro di calcio, gli toglierei Quagliarella". Sulle emozioni del primo derby della Lanterna: "Non vedo l'ora di viverlo, per me è il derby d'Italia"

SAMP-GENOA LIVE

SAMP-GENOA, TUTTO QUELLO CHE C’E’ DA SAPERE

FIORENTINA-BOLOGNA E SASSUOLO PARMA LIVE

Il primo derby della Lanterna di Cesare Prandelli. L’allenatore rossoblù, intervenuto nella conferenza stampa della vigilia, è sicuro di chi non vorrebbe avere come avversario: “Alla Sampdoria toglierei Fabio Quagliarella - ha spiegato - Giampaolo è un maestro di calcio, sa modellare le squadre in base alle sue idee”. Una sfida, quella contro i blucerchiati, che potrebbe avere ripercussioni importanti sulla stagione del Genoa, che in caso di successo potrebbe tirarsi fuori dalla corsa salvezza: “Non pensiamo alla classifica, ma solo alla singola gara. È una partita nella partita. Pronostico? Nel derby non esiste. Il nostro pensiero è sempre stato su questa sfida, lo stadio inciderà molto”.

"Non vedo l'ora di vivere il derby"

Prandelli ha poi parlato delle emozioni legate al derby genovese: “Tutti vorrebbero giocare il derby - ha ammesso - Una sfida come questa dà sensazioni forti ed emozioni che non vedo l'ora di vivere. Per me è il derby d'Italia, perché ha un'atmosfera unica, contrasti e familiarità convivono”. Il Genoa arriva da tre gare senza vittoria, ma nell’ultima giornata contro il Napoli (1-1) la squadra ha convinto: “La Samp è un'ottima squadra, ma le prestazioni contro Juventus e Napoli ci hanno fatto capire che possiamo fare bene con le big. Speriamo di replicarci. Loro giocano insieme da anni, sanno palleggiare e costruire. Noi dobbiamo pressare alti, ma senza perdere l’equilibrio". Una battuta finale sull’orario della sfida, che si giocherà domenica alle 15: “Si può giocare a qualsiasi ora, è sempre uno spettacolo. La domenica alle 15 è l'orario giusto per il calcio romantico”, ha concluso.

SERIE A: SCELTI PER TE