Fiorentina-Milan 0-1: gol e highlights della partita. Decide Calhanoglu, è sogno Champions

Va ai rossoneri la sfida al Franchi nella 36^ giornata di Serie A, 1-0 targato Calhanoglu che alimenta il sogno Champions League di Gattuso. Decide al 35' il gol del turco su cross di Suso, rete che stende i viola senza gioie da 13 turni in campionato. Il Milan 5° in classifica trova invece continuità nei risultati e si porta a 62 punti a -3 dall'Atalanta e ad una lunghezza dall'Inter (che giocherà lunedì contro il Chievo)

SPAL-NAPOLI LIVE

FROSINONE-UDINESE 1-3 E SAMP-EMPOLI 1-2

FIORENTINA-MILAN 0-1

35' Calhanoglu

FIORENTINA (4-3-3): Lafont; Laurini (69' Gerson), Milenkovic, Vitor Hugo, Biraghi; Dabo (85' Norgaard), Fernandes (74' Vlahovic), Benassi; Mirallas, Muriel, Chiesa. All. Montella

MILAN (4-3-3): Donnarumma; Abate, Musacchio, Romagnoli, Rodriguez; Kessié, Bakayoko, Calhanoglu; Suso (81' Castillejo), Piatek (75' Cutrone), Borini (88' Laxalt). All. Gattuso

Ammoniti: Biraghi (F), Laurini (F), Donnarumma (M)

1 nuovo post

VIDEO. Fiorentina-Milan 0-1, gol e highlights | Video Sky - Sky Sport HD

video.sky.itVedi il video 'Fiorentina-Milan 0-1, gol e highlights' - Sky Sport HD
- di luca.cassia
Calhanoglu e Donnarumma, due protagonisti nella vittoria del Milan
 
- di luca.cassia
Da inizio febbraio nessuna squadra ha vinto meno incontri nei cinque maggiori campionati europei della Fiorentina (uno)
- di luca.cassia
La Fiorentina ha perso quattro match di fila nel massimo campionato per la prima volta da aprile 2015
- di luca.cassia
Era da gennaio (contro il Genoa) che il Milan non chiudeva una trasferta di Serie A senza subire gol
- di luca.cassia
FISCHIO FINALE! VINCE IL MILAN 1-0!
- di luca.cassia
93' - Bravo Bakayoko che vince il duello a centrocampo con Chiesa
- di luca.cassia
90' - Saranno 5 i minuti di recupero
- di luca.cassia
88' - Dentro Laxalt per Borini nel Milan
- di luca.cassia
88' - Testata fortuita tra Vitor Hugo e Borini: si rialza il giocatore ma ci sarà bisogno di un cambio per Gattuso
- di luca.cassia
85' - Terza e ultima sostituzione nella Fiorentina: crampi per Dabo che lascia il posto a Norgaard
- di luca.cassia
82' - Sono passati 61 tiri dall'ultimo gol della Fiorentina in Serie A (contro la Juventus)
- di luca.cassia
81' - Secondo cambio nel Milan: finisce qui la partita di Suso, spazio a Castillejo
- di luca.cassia
80' - Cutrone a centimetri dal 2-0! Diagonale dell'attaccante rossonero che sfiora il palo alla destra di Lafont!
- di luca.cassia
76' - Donnarumma salva su Chiesa! Sbaglia Kessié che perde il pallone a centrocampo: Chiesa si accentra e calcia trovando la risposta di Donnarumma, poi Romagnoli allontana trovando l'ultima deviazione di Vlahovic
- di luca.cassia
75' - Fiorentina in campo nel finale con un 4-4-2 a trazione più anteriore di quanto il modulo possa suggerire: Chiesa e Mirallas gli esterni votati ad offendere alla ricerca del pareggio
- di luca.cassia
75' - Mette mano ai cambi anche Gattuso: staffetta tra Piatek e Cutrone in attacco
- di luca.cassia
74' - Altro cambio nei padroni di casa: fuori Fernandes e dentro Vlahovic
- di luca.cassia
72' - Dabo è scalato sulla corsia destra in difesa liberando un posto a centrocampo per Gerson. Pronto anche Vlahovic nella Fiorentina
- di luca.cassia
69' - Primo cambio nella Fiorentina: Gerson prende il posto di Laurini che si è infortunato in occasione del fallo su Borini
- di luca.cassia

Non sbagliano Atalanta, Lazio e pure il Milan: tris di vittorie in orbita Europa nel sabato di Serie A, quanto basta a Gattuso per continuare a credere nel sogno Champions League. Seconda vittoria di fila per i rossoneri che, dopo il sofferto 2-1 al Bologna, espugnano 1-0 il Franchi e restano in scia del 4° posto: Gasperini a +3 e Inter avanti di una lunghezza, tuttavia Spalletti potrà allungare dopo il posticipo di lunedì contro il Chievo ultimo e già retrocesso. Decide un gol di Calhanoglu contro la Fiorentina dell’ex Montella, allenatore che non riesce a risolvere una parabola negativa in casa viola: 4 sconfitte di fila, 12 gare senza gioie in campionato (Coppa Italia esclusa) e una vittoria che manca dallo scorso 17 febbraio. Una caduta libera che ancora non concede la permanenza aritmetica nella massima serie, incertezza che a 180 minuti dalla fine dei giochi non può ancora concedere l’obiettivo desiderato nemmeno al Milan sebbene ampiamente in corsa.

Decisivo Calhanoglu, Gattuso sogna la Champions

Protagonisti della staffetta nel novembre 2017, quando Gattuso sostituì Montella sulla panchina rossonera, i due allenatori sono chiamati ai tre punti in situazioni agli antipodi. Se Vincenzo perde Veretout per squalifica (oltre all’infortunato Pezzella) e scommette sul 4-3-3, Rino conferma lo stesso modulo ma rinuncia a Paquetá dalla stagione finita: spazio per Bakayoko dopo la lite contro il Bologna, fiducia concessa anche a Borini e naturalmente a Piatek a secco nelle ultime 4 uscite. Pronti-via e Muriel impegna Donnarumma attento a distendersi, unica fiammata dei padroni di casa nei primi 45 minuti. Dall’altra parte Piatek prende le misure ma a pungere in zona gol è Calhanoglu: tra il 21’ e il 24’ il centrocampista rossonero trova due volta la risposta di Lafont, bravo ad opporsi anche su Suso tra la doppia chance del numero 10. Ed è proprio Calhanoglu, al minuto 35, a sfruttare il cross di Suso e segnare di testa la rete del vantaggio: 10° assist in Serie A per lo spagnolo, exploit che al Milan non registravano dal 2012 con Cassano. All’intervallo va meritatamente avanti Gattuso contro una Fiorentina non pervenuta e beccata dai propri tifosi, tuttavia l’avvio di ripresa è proprio di marca viola: prove generali con Mirallas e Chiesa al tiro, poi è nuovamente il 31enne belga a provarci trovando l’attento Donnarumma. Chi sfiora l’autorete è piuttosto Kessié, deviazione maldestra che costringe Donnarumma ad un riflesso decisivo da distanza ravvicinata. Ci crede Montella che passa al 4-4-2 a trazione anteriore (Vlahovic e Muriel in avanti con Chiesa-Mirallas sugli esterni), accorgimento che porta Chiesa a sfiorare il pareggio negato dal solito Donnarumma. E pochi minuti più tardi Cutrone accarezza il raddoppio per centimetri, bis che cambia poco al fischio finale: Fiorentina sempre più in crisi, Milan che crede nel traguardo Champions.

I più letti